Ebola: Sierra Leone si ferma, campagna informativa sui rischi

(AGI/AFP) - Freetown (Sierra Leone), 19 set. - La Sierra Leonee' virtualmente ferma dalla notte scorsa nel tentativo difermare la diffusione del micidiale virus dell'ebola, i seimilioni di abitanti sono confinati nelle loro case dallamezzanotte (le due in Italia). L'unica eccezione al blocco sonoi lavoratori dei servizi essenziali, gli operatori sanitari ele forze di sicurezza. In particolare quasi 30mila volontariandranno porta-a-porta per dare consigli alla popolazione,illustrare i rischi e soprattutto distribuire sapone. Maproprio questa capillare campagna nelle case potrebbe portare ascovare altri malati. L'iniziativa pero' e' stata accolta da parecchie

(AGI/AFP) - Freetown (Sierra Leone), 19 set. - La Sierra Leonee' virtualmente ferma dalla notte scorsa nel tentativo difermare la diffusione del micidiale virus dell'ebola, i seimilioni di abitanti sono confinati nelle loro case dallamezzanotte (le due in Italia). L'unica eccezione al blocco sonoi lavoratori dei servizi essenziali, gli operatori sanitari ele forze di sicurezza. In particolare quasi 30mila volontariandranno porta-a-porta per dare consigli alla popolazione,illustrare i rischi e soprattutto distribuire sapone. Maproprio questa capillare campagna nelle case potrebbe portare ascovare altri malati. L'iniziativa pero' e' stata accolta da parecchie critiche,soprattutto quelli che temono che le misure coercitive possanoritorcersi contro e comunque essere difficili da attuare.Medici senza Frontiere per esempio ha avvertito che la'serrata' potra' minare la fiducia tra la popolazione e glioperatori sanitari. Il presidente Ernest Koroma pero' e'convinto che, se la popolazione seguira' i consigli deivolontari, la campagna sara' molto utile: "Siamo in tempistraordinari e si richiedono misure straordinarie". (AGI) .