Clima: Galletti, accordo Usa-Cina storico ma lontano da target Ue

(AGI) - Roma, 26 nov. - "L'accordo sul clima del 12 novembrescorso fra Stati Uniti e Cina e' un passaggio di portatastorica", ma "i termini dell'intesa sono lontani dai targetdell'Europa". Lo ha detto il ministro dell'Ambiente Gian LucaGalletti durante un'audizione sul recente accordo StatiUniti-Cina sul cambiamento climatico, davanti alle Commissioniriunite Esteri e Ambiente di Camera e Senato. L'Ue, haosservato Galletti, "proprio sotto la nostra Presidenza hafissato obiettivi ambiziosi per il 2030: una riduzione del 40%delle emissioni di gas serra, il 27% di energie prodotte dallerinnovabili e un incremento del 27%

(AGI) - Roma, 26 nov. - "L'accordo sul clima del 12 novembrescorso fra Stati Uniti e Cina e' un passaggio di portatastorica", ma "i termini dell'intesa sono lontani dai targetdell'Europa". Lo ha detto il ministro dell'Ambiente Gian LucaGalletti durante un'audizione sul recente accordo StatiUniti-Cina sul cambiamento climatico, davanti alle Commissioniriunite Esteri e Ambiente di Camera e Senato. L'Ue, haosservato Galletti, "proprio sotto la nostra Presidenza hafissato obiettivi ambiziosi per il 2030: una riduzione del 40%delle emissioni di gas serra, il 27% di energie prodotte dallerinnovabili e un incremento del 27% dell'efficienzaenergetica", e la diminuzione delle emissioni e' stabilita"rispetto al 1990, mentre l'intesa Usa-Cina prende comeriferimento il 2005 quando le emissioni erano molto piu' alterispetto a 15 anni prima". La differenza sta anche nellepercentuali contenute nell'intesa: "Viene fissato per gli StatiUniti un obiettivo di riduzione delle emissioni del 26-28% al2025, rispetto al 2005 - sottolinea il ministro - mentre per laCina c'e' l'impegno a bloccare l'aumento entro il 2030", eprecisa che il paese asiatico "si e' impegnato a raggiungere ilpicco emissivo nel 2030". Comunque, "se l'impegno della Cinariguardera' le emissioni assolute, l'accordo rappresentera' unimportante cambio di paradigma della posizione cinese nellalotta ai cambiamenti climatici" ha affermato Galletti,osservando anche che "in termini di riduzione globale della Co2l'impegno degli Usa rappresenta una grande passo avanti,proprio perche' si parte da alti valori di emissione". (AGI)