Clima: agenzia ambiente Ue, Europa rispettera' obiettivi 2020

(AGI) - Bruxelles, 20 ott. - Tra il 1990 e il 2014 l'Unioneeuropea ha ridotto del 23% i livelli di gas a effetto serra, ei dati indicano che e' anche sulla buona strada per raggiungeregli obiettici climatici fissati per il 2020 . E' quanto emergeda un rapporto dell'Agenzia europea per l'ambiente (Eea)presentato oggi a Bruxelles in vista della conferenza sul climadell'Onu in programma a Parigi dal 30 novembre al 12 dicembre.Il documento mostra i progressi compiuti dagli Stati membrisulla via della sostenibilita'. L'Ue si e' posta come obiettivola riduzione del 20%

(AGI) - Bruxelles, 20 ott. - Tra il 1990 e il 2014 l'Unioneeuropea ha ridotto del 23% i livelli di gas a effetto serra, ei dati indicano che e' anche sulla buona strada per raggiungeregli obiettici climatici fissati per il 2020 . E' quanto emergeda un rapporto dell'Agenzia europea per l'ambiente (Eea)presentato oggi a Bruxelles in vista della conferenza sul climadell'Onu in programma a Parigi dal 30 novembre al 12 dicembre.Il documento mostra i progressi compiuti dagli Stati membrisulla via della sostenibilita'. L'Ue si e' posta come obiettivola riduzione del 20% delle emissioni di CO2 entro il 2020rispetto ai livelli del 1990, e alla fine del 2014 l'Europarisulta anche oltre gli obiettivi fissati. Se da qui al 2020l'impegno continuera'? non ci sono dubbi che i target sarannocentrati. Per ora il documento dell'Eea preferisce comunque lacautela e sostiene che 24 Paesi membri, fra i quali figuraanche l'Italia "sono sulla buona strada" , mentre i restantiquattro, Austria, Belgio, Irlanda e Lussemburgo, rischiano dinon tener fede ai propri impegni di riduzione a livellonazionale. Il pacchetto clima-energia dell'Ue noto anche come pacchetto"20-20-20" , puntava ad ottenere entro il 2020 la riduzione del20% le emissioni di gas a effetto serra, portare al 20% ilrisparmio energetico e aumentare al 20% il consumo di fontirinnovabili. Oltre che sul taglio di CO2, secondo il documentoanche gli altri due target sono a portata di mano: a fine 2014la produzione di energia da fonti rinnovabili rappresenta il16% del totale e a si stima che sara'? il 20% al 2020 e anchesul fronte dell'efficienza energetica il rapporto assicura che"arriveremo al 20% nel 2020". Dato positivo anche sullariduazione delle emissioni del settore industriale: il sistemaEts di compravendita di emissioni di CO2 ha permesso il tagliodel 24% delle sostanze clima-alteranti tra il 2005 e il 2014, esi stima il dato raggiungera' il 26% nel 2020. Unico neoevidenziato nel rapporto e' il settore trasporti, l'unico incontrotendenza, con un aumento delle emissioni di gas serra del19% dal 1990 a oggi. Il commissario europeo per l'Energia e ilclima, Miguel Arias Canete, assicura che "il caso Volkswagennon e' legato a questi dati, poiche' il problema non riguardale emissioni di CO2 ma su quelle degli ossidi di azoto (NO)". .