Bayer: ad assicura, nessun Ogm in Ue dopo matrimonio con Monsanto

Bayer: ad assicura, nessun Ogm in Ue dopo matrimonio con Monsanto
industria farmaceutica Bayer (afp) 

Berlino - La multinazionale agrochimica statunitense Monsanto non portera' le sue colture Ogm nel vecchio continente dopo il suo discusso matrimonio con Bayer. Lo ha assicurato Werner Baumann, amministratore delegato del colosso tedesco della chimica, in un'intervista alla Sueddeutsche Zeitung. "Non stiamo rilevando Monsanto per piantare colture geneticamente modificate in Europa", ha affermato il manager, "alcuni pensano che sarebbe piu' semplice per noi che per Monsanto, data la reputazione di cui godiamo, ma non e' il nostro piano. Se la politica e la societa' europee non vogliono semi geneticamente modificati, lo accettiamo, anche se non concordiamo, non ci sono segnali che questa tecnologia non sia sicura o comporti rischi per l'ambiente". L'acquisizione da 66 miliardi di dollari di Monsanto, la maggiore mai effettuata da una compagnia tedesca, ha suscitato forti critiche non solo per la pessima immagine mediatica del gruppo americano, che di recente e' tornato a far discutere a causa del glifosato, il pesticida (definito "probabilmente" cancerogeno dall'Oms) da utilizzare insieme ai semi prodotti dalla compagnia. Il gruppo che nascera' dalla fusione avra' infatti il controllo del 29% del mercato dei semi mondiale e il 24% del mercato dei pesticidi. Baumann si e' detto comunque fiducioso che l'operazione avra' il via libera delle autorita' antitrust di Washington e Bruxelles. (AGI)