Animali: Usa, declino uccelli causato da scomparsa praterie

(AGI) - Washington, 25 giu. - Il declino degli uccelli dellaprateria e' spiegabile piu' con la perdita dell'habitat che conl'avvelenamento da insetticidi, contrariamente a quanto hannosostenuto recenti ricerche. Sembra questa infatti la migliorespiegazione per il declino delle popolazioni di uccelli dellaprateria negli Stati Uniti dal 1980. La ricerca e' statacondotta da un gruppo di scienziati della Penn StateUniversity, e pubblicata sulla rivista PLoS One.L'anno scorsouna coppia di ricercatori ha collegato il calo dellepopolazioni di uccelli di prateria, come il piro pirodell'altopiano e il passero dell'Henslow, all'uso degliinsetticidi piuttosto che

(AGI) - Washington, 25 giu. - Il declino degli uccelli dellaprateria e' spiegabile piu' con la perdita dell'habitat che conl'avvelenamento da insetticidi, contrariamente a quanto hannosostenuto recenti ricerche. Sembra questa infatti la migliorespiegazione per il declino delle popolazioni di uccelli dellaprateria negli Stati Uniti dal 1980. La ricerca e' statacondotta da un gruppo di scienziati della Penn StateUniversity, e pubblicata sulla rivista PLoS One.L'anno scorsouna coppia di ricercatori ha collegato il calo dellepopolazioni di uccelli di prateria, come il piro pirodell'altopiano e il passero dell'Henslow, all'uso degliinsetticidi piuttosto che a un rapido declino delle praterie.Tuttavia, dopo aver riesaminato i dati, i ricercatori oraritengono che "la perdita di habitat continua ad essere lamigliore spiegazione del fenomeno", ha spiegato Jason M. Hill,studioso di scienza e gestione degli ecosistemi, fra ico-autori della ricerca, che ha continuato: "Molti pensano chela perdita delle praterie sia qualcosa che e' accaduto moltotempo fa nel Nordamerica, ma la quantita' di pascoli persa dal1980 e' assolutamente sconcertante, anche considerando chel'uso dell'insetticida e' notevolmente diminuito prima del1990". (AGI)