Ambiente: Ispra, 10mila addetti al Sistema nazionale protezione

Ambiente: Ispra, 10mila addetti al Sistema nazionale protezione
Bernardo De Bernardinis, presidente Ispra (Agf) 

Roma - "I diecimila addetti del Sistema sono pronti ad affrontare la sfida che la nuova Legge chiama ad affrontare". Lo dichiara Bernardo De Bernardinis, presidente Ispra, a proposito del via libera definitivo oggi della Camera, con 354 voti a favore, nessun no e 15 astenuti, alla legge che istituisce il Sistema Nazionale per la Protezione dell'Ambiente (SNPA) e disciplina l'Ispra. Il Sistema assicurera' omogeneita' e efficacia alle attivita' di controllo pubblico della qualita' dell'ambiente del nostro Paese, a supporto delle politiche di sostenibilita' ambientale, qualificandosi come fonte ufficiale, omogenea ed autorevole per cio' che riguarda informazione, monitoraggio, analisi e valutazione ambientale, a garanzia della tutela non solo dell'ambiente ma anche di chi ci vive. La legge istituisce, inoltre, i Livelli essenziali delle prestazioni tecniche ambientali (Lepta) e mette a sistema la rete informativa nazionale ambientale. "Termina oggi l'iter legislativo articolato e a tratti faticoso di una Legge che si rende necessaria al Paese per avere garantite in maniera omogenea in tutto il territorio le attivita' di analisi e valutazione ambientale - ha dichiarato De Bernardinis -Ringrazio il ministro dell'Ambiente e il Parlamento per aver approvato questa legge che valorizza un processo gia' in itinere, formalizzando gli organi di gestione del Sistema e dando vita alla rete nazionale dei laboratori accreditati. Oltre alle attivita' di natura ispettiva, di vigilanza e controllo il Sistema e' chiamato anche a garantire la condivisione dei dati e delle informazioni ambientali verso i cittadini, le istituzioni e tutti gli operatori economici". (AGI)