Ambiente: 1, 5 mln euro per tutela ecosistema spiagge Villasimius

(AGI) - Cagliari, 30 giu. - Conservare e recuperare gliecosistemi marini e terrestri che costituiscono la spiaggiasommersa e quella emersa, in particolare gli habitat prioritaricompresi nel sito di importanza comunitaria "Isola dei Cavoli,Punta Molentis e Campulongu" a Villasimius (Cagliari): e'l'obiettivo del progetto "Life Res Maris", un investimento daun milione e mezzo di euro per 4 anni (fino a maggio 2018), dicui un milione e 120mila euro finanziati dall'Unione europea.Capofila e' la Provincia di Cagliari, che ha come partnerl'associazione Tecla, l'Universita' di Cagliari e il Comune diVillasimius.Le maggiori minacce per

(AGI) - Cagliari, 30 giu. - Conservare e recuperare gliecosistemi marini e terrestri che costituiscono la spiaggiasommersa e quella emersa, in particolare gli habitat prioritaricompresi nel sito di importanza comunitaria "Isola dei Cavoli,Punta Molentis e Campulongu" a Villasimius (Cagliari): e'l'obiettivo del progetto "Life Res Maris", un investimento daun milione e mezzo di euro per 4 anni (fino a maggio 2018), dicui un milione e 120mila euro finanziati dall'Unione europea.Capofila e' la Provincia di Cagliari, che ha come partnerl'associazione Tecla, l'Universita' di Cagliari e il Comune diVillasimius.Le maggiori minacce per l'ambiente, ha spiegato AlessandroSanna, dirigente dell'assessorato al Turismo della Provincia,sono legate all'utilizzo diretto delle spiagge,all'introduzione naturale o accidentale di specie vegetalialiene e all'ancoraggio non controllato di imbarcazioni.Obiettivi del progetto per salvaguardare l'ambiente sonoriduzione o eliminazione delle specie aliene invasive,protezione dei tre habitat che rientrano nei Siti di importanzacomunitaria e riduzione degli ancoraggi, in modo da favorire laripresa della vegetazione naturale autoctona, ripristinare erecuperare le aree sensibili all'impatto delle specie invasive,sensibilizzare i visitatori al rispetto piu' assoluto dellezone. "Per fare questo, con il progetto saranno realizzarediverse azioni preparatorie", ha evidenziato Sanna, "con lavalutazione dello stato dell'habitat, di conservazioneattraverso per esempio l'installazione di ormeggi a mare, dimonitoraggio costante dell'andamento del progetto e, infine, dicomunicazione dei risultati ottenuti attraverso siti web,social network attivita' nelle scuole, animazione territoriale,video e documentari". (AGI).