Putin alza l'età pensionabile. I comunisti protestano con bandiere rosse e ritratti di Stalin

  • In Russia l'età pensionabile è di 55 anni per le donne e 60 per gli uomini. Una proposta di legge, sostenuta dal governo e ora all'esame del parlamento, intende innalzarla a 63 e 65 anni.
  • Per protestare contro tale modifica, decine di migliaia di russi sono scesi in piazza, aderendo alle manifestazioni promosse dai comunisti.
  • I cortei hanno sfilato in dozzine di città della Russia occidentale e orientale, fino a Novosibirsk in Siberia
  • Tanti per le strade di Mosca: 100 mila per gli organizzatori ma 10 mila secondo i giornalisti.
  • Tra gli slogan dei dimostranti "Putin giù le mani dalle pensioni" e "Vogliamo vivere sulle nostre pensioni e non morire sul lavoro". A San Pietroburgo, i manifestanti hanno innalzato bandiere rosse e ritratti di Stalin.
  • Una petizione contro la riforma previdenziale ha raccolto 2,9 milioni di firme. Il malcontento ha portato ad un calo della fiducia di cui gode il presidente Putin tra la popolazione: secondo il sondaggio di VTsIOM State Pollster la fiducia è scesa a luglio al 64% dall'80% di maggio. 
28 luglio 2018,18:47



28 luglio 2018,18:47