'L'Italia tra le Arti e le Scienze' di Mario Sironi torna com'era prima delle "correzioni" del Dopoguerra

  • Photo: Foto: Edoardo Loliva ©ISCR-MiBACT
    Mario Sironi, L’Italia tra le Arti e le Scienze - Veduta d’insieme del dipinto dopo l’intervento di restauro, novembre 2017
  • Photo:  Foto: Edoardo Loliva ©ISCR-MiBACT
    Mario Sironi, L’Italia tra le Arti e le Scienze - Dopo l’intervento di restauro; vela sinistra, particolare dell’Astronomia 
  • Photo:  Foto: Edoardo Loliva ©ISCR-MiBACT
    Mario Sironi, L’Italia tra le Arti e le Scienze - Dopo l’intervento di restauro; parete centrale, particolare con le personificazioni della Mineralogia e della Botanica 
  • Photo:  Foto: Edoardo Loliva ©ISCR-MiBACT
    Mario Sironi, L’Italia tra le Arti e le Scienze - Dopo l’intervento di restauro; parete centrale, particolare con astanti e la Vittoria alata
  • Photo:  Foto: Edoardo Loliva ©ISCR-MiBACT
    Mario SironiL’Italia tra le Arti e le Scienze - Dopo l’intervento di restauro; parete centrale, particolare della Pittura 
  • Photo:  Foto: Edoardo Loliva ©ISCR-MiBACT
    Mario SironiL’Italia tra le Arti e le Scienze - Dopo l’intervento di restauro; vela destra, particolare con le personificazioni dell’Architettura e dell’Architetto
  • Photo:  Foto: Edoardo Loliva ©ISCR-MiBACT
    Mario SironiL’Italia tra le Arti e le Scienze - Dopo l’intervento di restauro, vela destra, particolare della Letteratura 
  • Photo:  Foto: Edoardo Loliva ©ISCR-MiBACT
    Mario SironiL’Italia tra le Arti e le Scienze - Dopo l’intervento di restauro, particolare con la figura dell’Italia e a sinistra il giovane dei GUF 
  • Photo:  Foto: Edoardo Loliva ©ISCR-MiBACT
    Mario SironiL’Italia tra le Arti e le Scienze - Dopo l’intervento di restauro; parete centrale con i simboli della Romanità; in basso la Pittura, a destra la Legge
  • Photo:  Foto: Edoardo Loliva ©ISCR-MiBACT
    Mario Sironi, L’Italia tra le Arti e le Scienze - Dopo l’intervento di restauro; vela destra, particolare della Scultura 
  • Photo:  Foto: Edoardo Loliva ©ISCR-MiBACT
     Mario SironiL’Italia tra le Arti e le Scienze - Durante il restauro 
  • Photo:  Foto: Edoardo Loliva ©ISCR-MiBACT
    Mario SironiL’Italia tra le Arti e le Scienze - Durante il restauro 
  • Photo:  Foto: Edoardo Loliva ©ISCR-MiBACT
    Mario SironiL’Italia tra le Arti e le Scienze, dopo l’intervento di restauro; parete centrale, particolare della Vittoria alata 
  • Photo:  Foto: Edoardo Loliva ©ISCR-MiBACT
    Mario SironiL’Italia tra le Arti e le Scienze - Durante il restauro 
  • Photo:  Foto: Edoardo Loliva ©ISCR-MiBACT
    Mario Sironi, L’Italia tra le Arti e le Scienze - Durante il restauro 
  • Photo:  Foto: Edoardo Loliva ©ISCR-MiBACT
    Mario Sironi, L’Italia tra le Arti e le Scienze - Durante il restauro 
  • Photo:   Foto: Edoardo Loliva ©ISCR-MiBACT
     Mario Sironi, L’Italia tra le Arti e le Scienze - Durante il restauro 
  • Photo:   Foto: Edoardo Loliva ©ISCR-MiBACT
    Mario Sironi, L’Italia tra le Arti e le Scienze - Parete di fondo con il dipinto murale di Sironi (1935) in una foto d’epoca 
  • Photo:   Foto: Edoardo Loliva ©ISCR-MiBACT
    Mario Sironi, L’Italia tra le Arti e le Scienze - Parete di fondo dopo la ridipintura del 1950 
  • Photo:   Foto: Edoardo Loliva ©ISCR-MiBACT
    Mario Sironi, L’Italia tra le Arti e le Scienze - Parete destra dopo la ridipintura del 1950 
  • Photo:   Foto: Edoardo Loliva ©ISCR-MiBACT
    Mario Sironi, L’Italia tra le Arti e le Scienze - Parete destra con il dipinto originale in una foto d’epoca. Vi sono raffigurate le Arti 
  • Photo:   Foto: Edoardo Loliva ©ISCR-MiBACT
    Mario Sironi, L’Italia tra le Arti e le Scienze - Parete sinistra con il dipinto originale in una foto d’epoca. Vi sono raffigurate le Scienze 
  • Photo:   Foto: Edoardo Loliva ©ISCR-MiBACT
    Mario Sironi, L’Italia tra le Arti e le Scienze - Parete sinistra dopo la ridipintura del 1950 
  • Photo:   Foto: Edoardo Loliva ©ISCR-MiBACT
    Mario Sironi, L’Italia tra le Arti e le Scienze - Vittoria alata, particolare prima del restauro 
  • Photo:   Foto: Edoardo Loliva ©ISCR-MiBACT
    Mario Sironi, L’Italia tra le Arti e le Scienze - Vittoria alata, particolare durante il restauro; il tratteggio delimita le zone non ancora sottoposte a pulitura 
  • Photo:   Foto: Edoardo Loliva ©ISCR-MiBACT
    Mario Sironi, L’Italia tra le Arti e le Scienze - Vittoria alata, particolare durante il restauro; la superficie è stata pulita e parzialmente reintegrata con colori ad acquarello 
  • Photo:   Foto: Edoardo Loliva ©ISCR-MiBACT
    Mario Sironi, L’Italia tra le Arti e le Scienze - Cielo, particolare delle nuvole durante il restauro; nella parte destra dell’immagine è ancora presente la ridipintura del 1950. A sinistra è visibile l’originale di Sironi svelato dalla pulitura 
  • Photo:   Foto: Edoardo Loliva ©ISCR-MiBACT
    Mario Sironi, L’Italia tra le Arti e le Scienze - Parete di fondo, particolare delle rocce durante il restauro; il tratteggio delimita la zona già pulita da quella ancora da trattare. In alto al centro, nel cielo, è visibile il tassello con gli strati di ridipintura 
  • Photo:   Foto: Edoardo Loliva ©ISCR-MiBACT
    Mario Sironi, L’Italia tra le Arti e le Scienze - Parete sinistra, particolare delle montagne durante il restauro; il tratteggio delimita la zona già pulita da quella da trattare 
  • Photo:   Foto: Edoardo Loliva ©ISCR-MiBACT
    Mario Sironi, L’Italia tra le Arti e le Scienze - Botanica, particolare durante il restauro; la metà destra, con tonalità fredde e colori chiari, evidenzia la pittura originale di Sironi, la metà sinistra, dai toni più caldi, la ridipintura di Siviero 
  • Photo:   Foto: Edoardo Loliva ©ISCR-MiBACT
    Mario Sironi, L’Italia tra le Arti e le Scienze - Mineralogia, particolare durante il restauro, con i primi saggi di pulitura 
  • Photo:   Foto: Edoardo Loliva ©ISCR-MiBACT
    Mario Sironi, L’Italia tra le Arti e le Scienze - Mineralogia, particolare durante il restauro 
  • Photo:   Foto: Edoardo Loliva ©ISCR-MiBACT
    Mario Sironi, L’Italia tra le Arti e le Scienze - Arco trionfale, particolare con figura a cavallo, durante il restauro; sotto la coprente ridipintura di Siviero appare l’originale del ‘35 
  • Photo:   Foto: Edoardo Loliva ©ISCR-MiBACT
    Mario Sironi, L’Italia tra le Arti e le Scienze - Arco trionfale, particolare con figura a cavallo, durante la pulitura 
  • Photo:   Foto: Edoardo Loliva ©ISCR-MiBACT
    Mario Sironi, L’Italia tra le Arti e le Scienze - Geografia, particolare del globo durante il restauro; a destra si evidenzia l’area più chiara, già sottoposta a pulitura 
23 novembre 2017,18:42

Torna visibile, dopo due anni di restauro, il grande affresco "L'Italia fra le arti e le scienze" di Mario Sironi che decora l'aula magna dell'università La Sapienza. E torna anche alla sua iconografia originale, dopo 67 anni di oblio dovuto alla sua 'defascistizzazione' voluta nel 1950. Davanti al Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, è stato svelato l'enorme dipinto commissionato a Sironi nel 1935 e da lui concepito come allegoria dell'Italia circondata da personaggi che raffigurano astronomia, botanica, geografia, architettura, lettere e storia. In un panorama classico e dalle riminiscenze mitologiche, ma ritratto con linee contemporanee, con una Vittoria alata che ricorda i fasti romani, l'affresco è uno dei massimi esempi della volontà del pittore novecentesco di tornare alla pittura muraria commissionata dal pubblico per ritrarre temi alti e rivolgersi all'intera popolazione. Si tratta di 140 metri quadri realizzati in appena due mesi, ora restaurati grazie a una collaborazione tra Miur e Mibact.

In linea con le nuove tecniche di restauro si sono alternati a curare l'affresco non solo storici dell'arte e restauratori ma anche chimici, fisici, biologi ed esperti di rilievo in 3D. Con questo restauro si torna all'originale, eliminando le 'correzioni' commissionate nel Dopoguerra e realizzate da Carlo Siviero per coprire i riferimenti iconografici littori e fascisti. 



23 novembre 2017,18:42

Torna visibile, dopo due anni di restauro, il grande affresco "L'Italia fra le arti e le scienze" di Mario Sironi che decora l'aula magna dell'università La Sapienza. E torna anche alla sua iconografia originale, dopo 67 anni di oblio dovuto alla sua 'defascistizzazione' voluta nel 1950. Davanti al Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, è stato svelato l'enorme dipinto commissionato a Sironi nel 1935 e da lui concepito come allegoria dell'Italia circondata da personaggi che raffigurano astronomia, botanica, geografia, architettura, lettere e storia. In un panorama classico e dalle riminiscenze mitologiche, ma ritratto con linee contemporanee, con una Vittoria alata che ricorda i fasti romani, l'affresco è uno dei massimi esempi della volontà del pittore novecentesco di tornare alla pittura muraria commissionata dal pubblico per ritrarre temi alti e rivolgersi all'intera popolazione. Si tratta di 140 metri quadri realizzati in appena due mesi, ora restaurati grazie a una collaborazione tra Miur e Mibact.

In linea con le nuove tecniche di restauro si sono alternati a curare l'affresco non solo storici dell'arte e restauratori ma anche chimici, fisici, biologi ed esperti di rilievo in 3D. Con questo restauro si torna all'originale, eliminando le 'correzioni' commissionate nel Dopoguerra e realizzate da Carlo Siviero per coprire i riferimenti iconografici littori e fascisti.