Yemen: raid sauditi contro i ribelli sciiti, rabbia dell'Iran

(AGI) - Riad - L'Arabia Saudita ha iniziato la piu'grande operazione militare della sua storia impegnando ben 100aerei da guerra e  [...]

(AGI) - Riad, 26 mar. - L'Arabia Saudita ha iniziato la piu'grande operazione militare della sua storia impegnando ben 100aerei da guerra e 150.000 soldati nell'intervento armatoiniziato a mezzanotte contro i ribelli sciiti Houthi in Yemenin soccorso del presidente, il sunnita Mansour Hadi. Loriferisce la rete al Arabiya, secondo la quale, nellacoalizione islamica (sunnita) guidata da Riad, la Giordania hainviato 6 caccia-bombardieri F-16 mentre gli Emirati ArabiUniti 30 jet. Gli altri Paesi impegnati sono Marocco, Egitto,Sudan, Kuwait, Bahrein, Qatar. Pronto ad impegnarsi, anche inoperazioni di terra, il Pakistan. Sono almeno 13 i civili, tracui donne e bambini, uccisi nei raid aerei della coalizione aguida saudita. Lo ha riferito una fonte delle forze disicurezza. Lo stesso aeroporto e la base militare al-Daylamisono stati alcuni degli obiettivi dei bombardamenti. Le forzeleali al presidente yemenita Abd-Rabbu Mansour Hadi hannoripreso il controllo dell'aeroporto di Aden, nel sud delloYemen, dopo violenti scontri con i ribelli sciiti Houthi, chelo avevano strappato ieri ai governativi. Lo riferisce unafonte ufficiale locale. Il presidente yemenita intanto e'arrivato a Riad: lo ha reso noto la tv saudita. Nelle ultime ore si erano rincorse le voci piu' disparatesulla sorte del presidente yemenita in fuga, aiutato propriodai sauditi a fronte dell'avanzata dei ribelli sciiti Houthiverso Aden. La citta' portuale nel sud dello Yemen, proclamatacapitale temporanea dallo stesso presidente yemenita dopol'occupazione di Sanaa da parte dei ribelli Houti, e' in questeore teatro di scontri tra le milizie sciite e le unita' deiComitati popolari, formazione locale fedele a Hadi. (AGI)