Yemen: al Qaeda attacca maggiore base aerea, utilizzata da Usa

(AGI) - Baghdad, 11 dic. - Un commando di terroristi islamiciha attaccato la base aerea militare di al-Anad nel sud delloYemen, la principale nel Paese, che e' utilizzata anche dalletruppe statunitensi. I miliziani hanno lanciato sei razzi del tipo Grad controla base, situata nella parte meridionale della provincia diLahj. Secondo un comunicato diffuso da al-Qaeda nella PenisolaArabica su Twitter, e' stata attaccata la parte statunitensedel complesso miliare per vendicare i membri del gruppo mortila settimana scorsa nel blitz condotto dalle forze specialistatunitensi per liberare due ostaggi stranieri, un americano eun

(AGI) - Baghdad, 11 dic. - Un commando di terroristi islamiciha attaccato la base aerea militare di al-Anad nel sud delloYemen, la principale nel Paese, che e' utilizzata anche dalletruppe statunitensi. I miliziani hanno lanciato sei razzi del tipo Grad controla base, situata nella parte meridionale della provincia diLahj. Secondo un comunicato diffuso da al-Qaeda nella PenisolaArabica su Twitter, e' stata attaccata la parte statunitensedel complesso miliare per vendicare i membri del gruppo mortila settimana scorsa nel blitz condotto dalle forze specialistatunitensi per liberare due ostaggi stranieri, un americano eun sudafricano, entrambi morti nell'operazione. Ambulanze sonogiunte sul posto e testimoni sostengono di aver visto diversicadaveri anche se al momento non e' noto il bilancio dellevittime. In un altro comunicato diffuso via Internet, al Qaedaha inoltre accusato il presidente degli Stati Uniti, BarackObama, di essere responsabile per la morte dei due ostaggi,avendo ordinato di effettuare il blitz fallito e ha pronunciatonuove minacce "a tutti gli americani, all'interno o all'esternodegli Stati Uniti, in aria, su terra e su mare". I ribelli sciiti yemeniti, che fanno capo all'imam AbdelMalik al Houthi, si sono impossessati di un sistemamissilistico dell'esercito. Secondo quanto rivelano fonti militari yemenite al giornalepanarabo al Sharq al Awsat, i seguaci del gruppo Ansar Allahhanno ora il controllo del sistema missilistico nella baseaerea militare di al Duleimi, della capitale, oltre a quellopresso l'aeroporto internazionale civile della citta'. Lastessa fonte rivela che i seguaci di al Houthi controllano piu'di due terzi delle basi delle forze aeree, navali e di terradell'esercito yemenita; inoltre denuncia il fatto che lamaggior parte degli alti ufficiali e dei politici yemeniti sonodi fatto confinati nelle loro case e tra loro c'e' anche ilpresidente Abde Rabbo Mansur Hadi che riesce a svolgere solo isuoi incarichi protocollari. Inoltre il 99 per cento delle armidell'esercito yemenita, di fabbricazione russa, sono nelle manidei ribelli sciiti che hanno preso il possesso anche deimissili Scud, che potrebbero essere lanciato contro obiettivinella regione. (AGI).