Ha parlato per la prima volta dopo lo scandalo la moglie di Weinstein

"Mi sento umiliata e distrutta". Prima intervista a Vogue dopo le denunce per molestie sessuali che hanno coinvolto il famoso produttore di Hollywood

weinstein scandalo molestie georgina chapman moglie
 Afp
 Harvey Weinstein e Georgina Chapman

Georgina Chapman, moglie dell'ex re dei produttori di Hollywood Harvey Weinstein, rompe il silenzio per la prima volta da quando è scoppiato lo scandalo scatenato dalle accuse di molestie e violenza sessuale al marito. In un'intervista a Vogue, scoppia in lacrime parlando dei loro due figli e sostenendo di non aver mai sospettato nulla del comportamento del marito. "Pensavo di avere un matrimonio molto felice. Amavo la mia vita", ha dichiarato. "C'era una parte di me estremamente naive", ha osservato con il senno di poi.

"Ho momenti di rabbia, momenti di confusione, momenti di incredulità. E ci sono momenti in cui semplicemente piango per i miei figli. Come saranno le loro vite? Cosa dirà loro la gente? Vogliono bene al padre. Lo amano. È insostenibile per loro".

weinstein scandalo molestie georgina chapman moglie
 Afp
  Georgina Chapman

La Chapman ha rilasciato l'intervista sette mesi dopo aver annunciato che stava divorziando da Harvey Weinstein. "Mi sono sentita così umiliata e così distrutta", ha riferito, raccontando di essersi rivolta ad un terapista. La sua linea di moda, Marchesa, ha cancellato la sua partecipazione alla settimana della moda di New York lo scorso febbraio ed era sparita dai red carpet che contano fino al Met Gala di New York di questa settimana quando l'attrice Scarlett Johansson è stata la prima star a sdoganare di nuovo il marchio.

weinstein scandalo molestie georgina chapman moglie
 Afp
 Georgina Chapman

Anche la potente direttrice di Vogue, Anna Wintour, l'ha difesa definendo la Champman "una brillante stilista" e indicando che non deve essere punita per le colpe del marito. "Tutte le donne che sono state ferite meritano dignità e rispetto per questo ho voluto dare loro il tempo di cui avevano bisogno", ha detto la Chapman spiegando così il fatto di non aver parlato fino ad ora. Weinstein si è scusato con tutte le donne che si sono sentite ferite ma ha respinto tutte le accuse di molestia e violenza sessuale.



Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it