Volkswagen domani fara' nomi responsabili scandalo emissioni

(AGI) - Berlino, 24 set. - A partire da domani Volkswagen fara'i nomi dei responsabili dei test anti-smog truccato sulle autodiesel. Lo sostengono due fonti della compagnia, secondo lequali il consiglio di supervisione dell'azienda tedesca non silimitera' ad annunciare il successore di Martin Winterkorn allatesta del gruppo ma iniziara' anche rivelare chi sono iresponsabili della manipolazione tecnologica che infangato lareputazione del colosso dell'auto. Intanto si e' appreso cheGia' lo scorso aprile, sentendosi il fiato sul collodell'agenzia californiana per il controllo dell'ambiente, la'Volkswagen of America Inc.' aveva inviato una lettera ai

(AGI) - Berlino, 24 set. - A partire da domani Volkswagen fara'i nomi dei responsabili dei test anti-smog truccato sulle autodiesel. Lo sostengono due fonti della compagnia, secondo lequali il consiglio di supervisione dell'azienda tedesca non silimitera' ad annunciare il successore di Martin Winterkorn allatesta del gruppo ma iniziara' anche rivelare chi sono iresponsabili della manipolazione tecnologica che infangato lareputazione del colosso dell'auto. Intanto si e' appreso cheGia' lo scorso aprile, sentendosi il fiato sul collodell'agenzia californiana per il controllo dell'ambiente, la'Volkswagen of America Inc.' aveva inviato una lettera ai suoiclienti proprietari di vetture diesel Audi e Volkswagen per unagenerica "azione di richiamo per problemi di emissioni" dei gasdi scarico. Ai proprietari delle vetture con i motori a rischiodi non superare i periodici test veniva detto di portare l'autoal rivenditore dove sarebbe stato installato un nuovo softwareper assicurare che le emissioni dai tubi di scappamentovenissero "ottimizzate per operare efficentemente". Volkswagenpero' non chiari' che l'operazione era stata avviata solo perrispettare con un escamotage i severi standard qualitatividelle autorita' di controllo locali. Tra questi stavano da mesiaumentando le perplessita' sulle macroscopiche differenze trale emissioni registrate in laboratorio (quelle truccate appuntocon il software che alterava i risultati) e quelli nelle provesu strada, dove il programma che abbassa i livelli di emissionidi gas inquinanti non funzionava. I funzionali del AirResources Board della California, e gli omologhi federalidell'EPA (Ente per la protezione ambientale) acconsentirono adicembre del 2014 all'operazione di richiamo volontario delleauto diesel di Volkswagen con motore 2 litri prodotti tra il2010 ed il 2014 per risolvere quello che al societa' tedescasosteneva essere un innocente malfunzionamento tecnico e difacile soluzione che avrebbe potuto far scambiare il motore perpiu' inquinante di quanto la societa' non attestasse. Insintesi, il piano per nascondere il danno causato dai motorinon in linea con gli standard ambientali piu' aggiornata, erastato progettato da tempo. (AGI) .