Venti di guerra in Medio Oriente, 16 razzi verso Israele

(AGI) - Gerusalemme  - Non si ferma il lancio di razzidal sud della Striscia di Gaza verso il sud di Israele,nonostante  [...]

(AGI) - Gerusalemme, 30 giu. - Non si ferma il lancio di razzidal sud della Striscia di Gaza verso il sud di Israele,nonostante la minaccia del premier, Benjamin Netanyahu, diestendere gli attacchi contro l'enclave palestinese. Imiliziani hanno lanciato questa mattina altri 16 razzi che sonopiovuti su zone disabitate di Eshkol, alla frontiera con laStriscia. Il sindaco, Haim Yalin, ha invitato Netanyahu adagire "con intelligenza" e a dosare pressioni politiche emilitari per ripristinare la capacita' di deterrenza cheIsraele aveva nel 2012. Intanto lo stesso Netanyahu, ha chiesto alla comunita'internazionale di sostenere l'indipendenza del Kurdistaniracheno e di proteggere la Giordania dall'"estremismoislamico". In un discorso all'Istituto nazionale per gli studisulla sicurezza, Netanyahu ha indicato le priorita' alla lucedell'offensiva jihadista che mette a repentaglio l'esistenzadell'Iraq. "Dobbiamo sostenere gli sforzi della comunita'internazionale per rafforzare la Giordania e sostenere leaspirazioni dei curdi all'indipendenza". "Credo che sia il nostro comune interesse che un Paesemoderato e stabile come la Giordania sia in grado didifendersi", ha aggiunto. (AGI).