Vendette in Israele, appello di Netanyahu ma la tensione e' alta

(AGI) - Roma - Tensione altissima in Israele per levendette dopo l'uccisione dei tre giovani coloni israeliani, dicui martedi' si sono  [...]

(AGI) - Roma, 2 lug. - Tensione altissima in Israele per levendette dopo l'uccisione dei tre giovani coloni israeliani, dicui martedi' si sono celebrati i funerali. Un giovanepalestinese di circa 16 anni, Mohammed Abu Khder, e' statosequestrato e ucciso e il suo cadavere e' stato rinvenuto in unbosco a Gerusalemme, un'ora piu' tardi. Gli investigatori sonoancora cauti, ma tutto lascia pensare che si tratti di unarappresaglia di ebrei ultraortodossi, come dimostrano anche leaggressioni e gli scontri di cui arriva notizia da Gerusalemmee da altre zone di Israele. Il giovane e' stato bloccato all'alba nei pressi di unamoschea nell'area di Beit Hanina, a Gerusalemme Est, ed e'stato costretto a salire du un'automobile di colore nero. Il premier israeliano, Benjamin Netanyahu, ha condannato lo"spregevole omicidio" e ha chiesto alla polizia di individuareal piu' presto i colpevoli. Il presidente palestinese, AbuMazen, gli aveva chiesto una ferma condanna, cosi' "come noi",ha ricordato, abbiamo condannato il sequestro e l'uccisione deitre israeliani". Netanyahu ha lanciato un appello a tutte leparti: "Non fatevi giustizia da soli, Israele e' uno Stato didiritto e tutti devono rispettare la legge". "Se un giovanearabo e' stato ucciso per motivi nazionalistici e' un attoorrendo e orribile", ha dichiarato la famiglia di NataliFrankael, uno dei tre seminaristi uccisi. Hamas ha minacciato lo Stato ebraico: "Pagherete il prezzoper questi crimini", ha avvertito il movimento islamista a suavolta nel mirino perche' considerato responsabiledell'uccisione dei tre coloni adolescenti, "il nostro popolonon lascera' passare questo crimine, ne' tutte le uccisioni edistruzioni da parte dei coloni". Intanto Gerusalemme e' stata teatro di scontri tra arabi edebrei che non stanno risparmiando neanche il cuore dellacitta'. Appresa la notizia della morte del ragazzino, 200 giovanipalestinesi si sono scontrati con la polizia, lanciando pietre.Gli agenti hanno risposto con granate stordenti e proiettili digomma e ha arrestato 47 persone. Quattro adolescenti israelianisono stati arrestati nella notte a Gerusalemme per averaggredito due palestinesi in centro. Un giovane ebreo a volto coperto e' stato bloccato dagliagenti mentre cercava di aggredire un dipendente di un fastfood americano nell'area pedonale di Gerusalemme. Altri treragazzini sono stati arrestati durante un tentativo diaggressione al dipendente palestinese di un negozio. Un foltogruppo di coloni provenienti dal vicino insediamento ebraico diItamar hanno attaccato un allevamento ovino gestito da unagricoltore palestinese vicino a Nablus. (AGI).