Usa 2016: Wp, mail 'cancellate' di Clinton sono ancora sul suo se

(AGI) - Washington, 13 set. - Le 31.000 mail, su un totale di60.000, che Hillary Clinton ha sostenuto essere esclusivamenteprivate e quindi di averle fatte cancellare non sono stateaffatto cancellate. Anzi sono del tutto recuperabili. "Nonsiamo a conoscenza che il server sia stato cancellato", anzi,"tutte le informazioni in nostro possesso ci dicono che ilserver non e' stato cancellato" ha rivelato al Washington Postla Platte River, la societa' di Denver in Colorado, che hagestito e gestisce il server privato usato da Clinton - invecedi quello governativo del dipartimento di Stato - per

(AGI) - Washington, 13 set. - Le 31.000 mail, su un totale di60.000, che Hillary Clinton ha sostenuto essere esclusivamenteprivate e quindi di averle fatte cancellare non sono stateaffatto cancellate. Anzi sono del tutto recuperabili. "Nonsiamo a conoscenza che il server sia stato cancellato", anzi,"tutte le informazioni in nostro possesso ci dicono che ilserver non e' stato cancellato" ha rivelato al Washington Postla Platte River, la societa' di Denver in Colorado, che hagestito e gestisce il server privato usato da Clinton - invecedi quello governativo del dipartimento di Stato - per inviare ericevere tutta la corispondenza elettronica nei 4 anni in cuie' stata segretario di Stato (2009-2013). La notizia data dal Post ha gia' spinto i senatorirepubblicani Charles Grassley e Ron Johnson, presidenti,rispettivamente, della commissione Giustizia e SicurezzaInterna, a chiedere di verificare anche le mail considerateprivate da Clinton se effettivamente potranno essererecuperate. Questo' l'ultimo sviluppo del cosidetto 'Emailgate' - sucui sta indagando l'Fbi - ossia l'accusa che Clinton abbiafatto passare su un server non protetto informazioniclassificate e top secret e quindi potenzialmente hakcerabili,violando - se sara' dimostrato - la legge anti-spionaggio. Lo scandalo, che l'ha fatta e la sta facendo crollare neiconsensi, e' iniziato il 2 marzo quando il New York Times harivelato che la Clinton ha sempre ed esclusivamente unindirizzo di mail privato per tutta la sua corrispondenza,ufficiale e privata. Scandalo che sin dal primo giorno la candidata democraticaalla casa Bianca ha cercato di minimizzare, salvo poi' esserecostretta a fare concessioni, quando il caso e' montato. Primaha negato che dal server siano passati documenti segreti. Poiha specificato che quanto meno non erano formalmenteclassifcati "all'epoca", anche se l'indagine in corso haportato a definire classificato e segreto (fonte Fox News) ilmateriale in almeno 300 delle sue mail che ha consegnato aldipartimento di Stato. Si tratta delle 30.000 'ufficiali', dalei scremate dalle oltre 60.000 totali. Poi ha rilasciato unadichiarazione in cui si limiteva a dire che era pentita, cheaveva commesso un errore, ma senza arrivare a chiedere scusa.Scuse che sono arrivate solo martedi' scorso. Da ultimo il ministero della Giustizia ha difeso il dirittodi Clinton di cancellare le sue mail private, senza entrare nelmerito. (AGI)