Trump, a Giustizia e Cia due 'falchi' conservatori

Jeff Sessions è noto per le battaglie contro aborto e immigrati, Mike Pompeo perché contrario all'accordo sul nucleare con l'Iran

Trump, a Giustizia e Cia due 'falchi' conservatori
Jeff Sessions Mike Pompeo 

Washington - Il presidente eletto Donald Trump accelera sul completamento della composizione del futuro governo, per il quale ha individuato due parlamentari dell'ala destra repubblicana, il senatore Jeff Sessions e il deputato Mike Pompeo, cui ha offerto rispettivamente il ministero della Giustizia e la direzione della Cia.

Al controverso Flynn la sicurezza nazionale

Chi è il nuovo Procuratore generale

Jeff Sessions, 69enne dell'Alabama, ha ricoperto lo stesso incarico a livello statale ed è stato il primissimo sostenitore di Trump alla Camera alta del Congresso, quando ancora il controverso candidato repubblicano era guardato dall'alto in basso dai maggiorenti del partito. Presto è diventato uno dei più ascoltati consiglieri di Trump.

Contro cosa vuole combattere:

  • l'immigrazione clandestina 
  • l'aborto
  • la parità per i gay

Per cosa vuole combattere:

  • taglio della spesa pubblica
  • lotta senza quartiere alla criminalità.

Cosa può ostacolarlo

  • le accuse di razzismo, che datano dagli anni '80 e gli sono costate tra l'altro una nomina come giudice federale: avrebbe apostrofato un suo subordinato di colore chiamandolo "boy", termine che significa sì 'ragazzo' ma anche, soprattutto al sud, 'garzone'.
  • una battuta di dubbio gusto sul conto del Ku-Klux-Klan, affermando che i membri dell'organizzazione xenofoba e suprematista "mi andavano bene, finché non ho saputo che fumano marijuana".

Chi è il nuovo capo della Cia

Mike Pompeo, 52 anni, eletto in Kansas ma nativo della California, chiare origini italiane, ha avuto un avvicinamento più tortuoso al presidente eletto: vicino ai Tea Party, durante le primarie sostenne dapprima Marco Rubio e soltanto lo scorso maggio, quando ormai il suo beniamino era fuori gioco 

Contro cosa vuole combattere:

  • Hillary Rodham Clinton e i governanti democratici in genere

Per cosa vuole combattere

  • l'abolizione del trattato nucleare con l'Iran, "tanto disastroso con il principale Stato sostenitore del terrorismo al mondo". 

Cosa può ostacolarlo:

  • diede l'endorsement a Trump senza troppa enfasi. Al punto da affidare la relativa dichiarazione a un oscuro portavoce. Forse per questo, si mormora a Capitol Hill, sarebbe stato il più lesto a dire di sì. Più che con il magnate, ha uno stretto rapporto con il suo vice, Mike Pence. 

 

 

Sessions e Pompeo completano un terzetto il cui primo tassello era stato posto ieri da Trump con l'incarico da consigliere per la Sicurezza Nazionale conferito al generale a riposo Michael T. Flynn, 57 anni, altro suo collaboratore della prima ora. Per essere un isolazionista, come sostengono i detrattori, finora sembrerebbe interessarsi soprattutto a ciò che avviene oltre frontiera, o a ridosso della medesima. 

Per approfondire: