Figlio Reagan boccia Trump, mio padre non lo voterebbe

Figlio Reagan boccia Trump, mio padre non lo voterebbe
Michael Reagan

Washington - L'estabilshmente repubblicano, quello ormai in 'naftalina' che puo' permettersi il lusso di non fare i conti con la sgraditarealta', continua ad uscire allo scoperto contro Trump. Dopo la famiglia Bush, forte di due presidenti, al completo, gli ex candidati alla presidenza John McCain e Mitt Romney oggi e' la volta di Michael Reagan figlio di Ronald, il presidente repubblicano piu' amato. Michael ha twittato che non votera' per Trump ed e' convinto che neanche suo padre, se oggi fosse vivo (mori' nel 2004 dopo essere stato alla Casa Bianca dal 1981 al 1989) l'avrebbe mai fatto. "Mio padre direbbe non sono io che ho voltato le spalle al Gop (Gran Old Party, sinonimo di repubblicani) ma il Gop ad averlo fatto a me". (AGI)