Boss Fox News cacciato per molestie diventa consulente Trump

Boss Fox News cacciato per molestie diventa consulente Trump
 Roger Ailes (Afp)

Washington - Roger Ailes, per anni braccio destro di Rupert Murdoch e boss della Fox News, recentemente travolto dalle accuse di molestie sessuali contro diverse star della rete e quindi licenziato, e' ora consulente di Donald Trump. Secondo quanto riferisce il New York Times Ailes in particolare sara' l'uomo chiave che preparerea' il candidato repubblicano alle sfide dirette con la rivale democratica Hillary Clinton. Il primo duello televisivo e' in programma il 26 agosto.

Intanto domani il candidato repubblicano si rechera' nella sede dell'Fbi di New York (che si limitera' ad ospitare l'incontro) dove ascoltera' il suo primo rapporto, un sunto dei dossier piu' scottanti, preparato dalle 16 agenzie di intelligence americane. Trump sara' accompagnato dal governatore del New Jersey, Chris Christie e dal generale in congedo Miachel Flynn, ex direttore della Dia, l'intelligence militare, l'unico in materia esperto del trio. 
Lo stesso avvera' per Hillary Clinton - che da ex segretario di Stato ha sia una maggiore preparazione che una maggiore dimestichezza con i dossier top secret (ed un eccessiva disinvoltura nel trattarli, come ha dimostrato l'Emailgate) anche se non sono state rese note le modalita'. Le regole sono regole soprattutto negli Usa e anche se molti nel mondo della sicurezza lo ritengono "unfit" (inadatto) a ricoprire il ruolo di presidente e avevano suggerito di tenerlo all'oscuro delle informazioni riservate che da circa 60 anni ricevono gli sfidanti alla Casa Bianca, anche Trump avrà il suo briefing. Non si tratta delle stesse informazioni che ogni mattina giungono sulla scrivania di Barack Obama ma di una versione 'educlorata' benche' piena di dati sensibili: e' un modo per far si che il vincitore delle elezioni non giunga del tutto impreparato quando sara' il momento di sedersi nello Studio Ovale. 
(AGI)