L'uragano Dorian "rischia di essere devastante"

A dirlo è Donald Trump che da oggi monitorerà la situazione dalla residenza presidenziale del Maryland. Già disposte evacuazioni in Giamaica e in alcune zone della Florida

uragano dorian
HO / NOAA/RAMMB / AFP
Uragano Dorian

L'uragano Dorian che incombe sulla Florida "rischia di essere proprio devastante". Così Donald Trump prima di lasciare la Casa Bianca per Camp David, la residenza presidenziale del Maryland dove sarà affiancato da esperti della protezione civile Usa, la Fema (Federal Emergency Management Agency) per monitorare la situazione.

 

In 24 ore, il ciclone tropicale è passato dalla categoria minima, la 1, a categoria 4, definita dal National Hurricane Center "estremamente pericolosa" con venti vicini ai 215 chilometri orari. L'intensità massima nella scala Saffir-Simpson degli uragani e' categoria 5.

"Potrebbe essere un mostro assoluto", aveva allertato già giovedì Trump annunciando la cancellazione del suo pianificato viaggio in Polonia a causa dell'uragano. Alle Bahamas, dove Dorian potrebbe scaricare tra 3 e 4,5 metri di acqua, sono già scattate le evacuazioni, ordinate anche in alcune zone della Florida a partire da domenica.

 

A rischio ci sono milioni di persone, tra l'altro in uno dei più gettonati weekend di vacanza negli Usa per il Labor Day il 2 settembre. Sulla traiettoria dell'uragano anche il Kennedy Space Center della Nasa, il parco della Disney a Orlando e il resort di golf di Trump, Mar-a-Lago.

Il governatore della Florida, il repubblicano Ron DeSantis, ha dichiarato lo stato di emergenza in tutto lo Stato, prontamente approvato dal presidente venerdi' mattina per sbloccare gli aiuti federali.

 

In alcune stazioni di servizio la benzina è andata esaurita mentre nei supermercati gli scaffali sono stati svuotati per fare scorte di cibo, acqua e medicinali. DeSantis ha esortato i residenti ad accumulare provviste sufficienti per almeno una settimana.

L'aeroporto di Freeport, alle Bahamas, resterà chiuso dal 31 agosto al 3 settembre. In Florida venerdi' sono stati mobilitati duemila uomini delle guardie nazionali e nella giornata di sabato se ne aggiungeranno altrettanti. Trump ha segnalato che tornerà a Washington da Camp David domenica per incontrare alle 12:30 i funzionari della Fema. 
 



Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it