Un midollo per Lara, la battaglia del web 

Caccia a un donatore per la italo-thailandese di 24 anni, mobilitata la Rowling

Un midollo per Lara, la battaglia del web 
 Lara Casalotti (FB)

Londra - Un donatore di midollo osseo per Lara Casalotti: e' diventata una campagna mondiale quella lanciata sui social per salvare la vita a una 24enne italo-thailandese residente a Londra, malata di leucemia mieloide e che fatica a trovare un donatore a causa delle sue origini miste. Gli ultimi big a unirsi alla corsa contro il tempo - l'hashtag su Twitter e' #match4Lara - sono stati la scrittrice J.K.Rowling, il fotografo Mario Testino e il batterista dei Pink Floyd, Nick Mason. "Cercasi disperatamente un donatore euroasiatico per salvare la vita di questa giovane donna. Twitter, fai il tuo lavoro!", e' stato l'appello della 'mamma' di Harry Potter.

Guarda il video

Lara Casalotti vive a Hampstead, nel nord di Londra. Papa' italiano e mamma thailandese, ha sempre trasformato la sua 'diversita' in un valore aggiunto: conosce cinque lingue, ha fatto volontariato, ha lavorato all'Onu e presso Human Rights Watch. Ora, tuttavia, proprio il suo patrimonio etnico 'complesso' rischia di costarle la vita. A dicembre, mentre si trovava in Thailandia a lavorare, le e' stato diagnosticata una leucemia mieloide acuta. Lara ha subito iniziato la chemioterapia ma per salvarsi ha bisogno di un trapianto di midollo osseo entro aprile. Trovare un donatore compatibile con il suo dna misto, tuttavia, non e' facile; e il suo unico fratello, Seb, non e' risultato idoneo.
Di qui la campagna lanciata dalla famiglia sui social e con un sito ad hoc, anche per aumentare la consapevolezza del problema. Da allora l'appello #match4Lara e' diventato virale e la fondazione Anthony Nolan, charity che riunisce i donatori di midollo, ha registrato una vera e propria impennata nelle iscrizioni. Come spiega il quotidiano Telegraph, il problema dei donatori 'misti' e' diffuso in tutto il mondo e si stima che solo una persona su 5 - proveniente da una minoranza etnica e bisognosa di un trapianto di cellule staminale - riesca a trovare un donatore 'perfetto'.
.(19 gennaio 2016)