Ucraina: Putin, annessione Crimea pensata dopo caduta Yanukovich

(AGI) - Mosca - Il presidente Vladimir Putin harivelato di aver ordinato un'operazione per il "ritorno" dellaCrimea alla Russia, gia' la  [...]

Ucraina: Putin, annessione Crimea pensata dopo caduta Yanukovich
(AGI) - Mosca, 9 mar. - Il presidente Vladimir Putin harivelato di aver ordinato un'operazione per il "ritorno" dellaCrimea alla Russia, gia' la mattina del 23 febbraio 2014,all'indomani della caduta dell'allora presidente ucraino ViktorYanukovich, dopo le massicce proteste del Maidan. Il leader delCremlino ha parlato dei dettagli dell'annessione della penisolasul Mar Nero in un'intervista alla tv Rossia-1, nell'ambito diun piu' ampio documentario intitolato "Crimea. Il cammino versola parita'", di cui sono state trasmesse domenica alcuneanticipazioni. "Ho invitato al Cremlino i responsabili dei nostri servizisegreti, del ministero della Difesa, e ho affidato loro lamissione di salvare la vita del presidente ucraino. Sarebbestato massacrato. Era la notte tra il 22 e il 23 febbraio,abbiamo finito verso le sette del mattino", ha raccontatoPutin, secondo il quale i russi erano pronti a mettere in salvoYanukovich prelevandolo da Donetsk. "Mentre ci salutavamo hodetto ai colleghi: siamo costretti ad avviare il lavoro perriportare la Crimea in territorio russo", ha aggiunto. Quattro giorni dopo, il 27 febbraio, uomini armati nonidentificati presero il controllo del Parlamento regionaledella Crimea, a Sinferopoli, che in tutta fretta voto' per unnuovo governo. Kiev denuncio' l'invasione russa, con l'arrivo di migliaiadi soldati senza mostrine che avevano preso il controllo deisiti strategici. Inizialmente, l'operazione militare vennetenuta segreta nonostante fosse chiaro il coinvolgimento delleforze russe sul campo. Il 18 marzo, la penisola venneufficialmente annessa alla Russia, dopo un controversoreferendum, mai riconosciuto dall'Ucraina e dalla comunita'internazionale. (AGI).