Ucraina: Occidente pronto a nuove sanzioni se tregua violata

(AGI) - Berlino, 3 mar. - I leader occidentali che stamane sisono consultati in videoconferenza sulla crisi in Ucraina sonopronti a varare nuove sanzioni alla Russia se ci fosseun'ulteriore escalation della crisi in Ucraina e in particolarese ci saranno altre violazione del cessate il fuoco nelDonbass. Lo ha reso noto l'Unione Europea e, quasi incontemporanea, il portavoce del governo tedesco al terminedella conference-call. Il vertice si e' tenuto nel pomeriggio: il premier MatteoRenzi, da Palazzo Chigi, ha sentito il presidente americanoBarack Obama, il cancelliere tedesco Angela Merkel, il premierbritannico David

(AGI) - Berlino, 3 mar. - I leader occidentali che stamane sisono consultati in videoconferenza sulla crisi in Ucraina sonopronti a varare nuove sanzioni alla Russia se ci fosseun'ulteriore escalation della crisi in Ucraina e in particolarese ci saranno altre violazione del cessate il fuoco nelDonbass. Lo ha reso noto l'Unione Europea e, quasi incontemporanea, il portavoce del governo tedesco al terminedella conference-call. Il vertice si e' tenuto nel pomeriggio: il premier MatteoRenzi, da Palazzo Chigi, ha sentito il presidente americanoBarack Obama, il cancelliere tedesco Angela Merkel, il premierbritannico David Cameron, il presidente francese FrancoisHollande e il presidente del Consiglio Europeo, Donald Tusk. Al termine, l'Unione Europea, con una nota, ha sottolineatoche l'applicazione degli accordi di Minsk e le attuali sanzionialla Russia sono strettamente connessi. "I leader sarannopronti a decidere nuove sanzioni, se gli accordi di Minsksaranno ulteriormente violati", si legge nella nota. E da Berlino, Steffen Seibert, portavoce del cancelliere,ha aggiunto che "questo significa che le sanzioni possonoessere alleggerite se l'accordo di Minsk e' pienamenteapplicato; allo stesso tempo, (i leader occidentali) sonopronti a varare nuove sanzioni in caso di una nuovaescalation". .