Ucraina: Obama "Putin vuole l'impero", Mosca "Pronti a reagire"

(AGI) - Krun (Germania), 8 giu. - Sale la tensione al G7 traStati Uniti e russia sulla questione Ucraina. Il verticeconferma il suo supporto nei confronti dell'Ucraina ed e'pronto ad imporre nuove sanzioni contro la Russia senecessario. Cosi' il presidente americano, Barack Obama,durante l'incontro, ha sottolineato come Mosca continui aviolare gli accordi di Minsk "con operazioni militarinell'Ucraina orientale". E' "la seconda riunione del G7 senzala Russia - ha osservato Obama - e continueremo a mantenere inpiedi le sanzioni finche' continuano le violazioni degliaccordi di Minsk e il G7, sebbene continui

(AGI) - Krun (Germania), 8 giu. - Sale la tensione al G7 traStati Uniti e russia sulla questione Ucraina. Il verticeconferma il suo supporto nei confronti dell'Ucraina ed e'pronto ad imporre nuove sanzioni contro la Russia senecessario. Cosi' il presidente americano, Barack Obama,durante l'incontro, ha sottolineato come Mosca continui aviolare gli accordi di Minsk "con operazioni militarinell'Ucraina orientale". E' "la seconda riunione del G7 senzala Russia - ha osservato Obama - e continueremo a mantenere inpiedi le sanzioni finche' continuano le violazioni degliaccordi di Minsk e il G7, sebbene continui a perseguire unasoluzione diplomatica della crisi, concorda sulla possibilita'di aumentare le sanziono se necessario". Il presidenteamericano ha dunque indicato come le operazioni militari deiseparatisti filo-russi in Ucraina stiano danneggiandol'economia di Mosca e la sua gente. Intanto la Russia simostra preoccupata per la decisione della Nato di accrescere lasua presenza militare nell'Europa orientale, nei Paesi balticie del mar Nero, con "il pretesto" della crisi ucraina. "Inqueste condizioni - si legge in un documento del ministerodegli Esteri di Mosca citato dall'agenzia Tass - la Russia siriserva il diritto di attuare i passi necessari per protegerela propria sicurezza e difendere gli interessi nazionali".(AGI).