Ucraina: Mosca presenta bozza risoluzione per appoggio a Minsk

(AGI) - Mosca, 20 mar. - La Russia ha proposto una nuova bozzadi risoluzione al Consiglio di sicurezza dell'Onu con la qualechiede di sostenere l'applicazione degli accordi di Minsk perla soluzione della crisi ucraina. "In un incontro a portechiuse ieri il Consigli di sicurezza, su iniziativa dellaRussia, ha discusso la questione del possibile fallimento delrispetto del complesso di misure decise per implementare gliaccordi di Minsl del 12 febbraio. La Russia ha proposto unanuova bozza per sostenere questo documento", ha reso notoAleksei Zaitsev, portavoce dell'ufficio del rappresentantepermanente di Mosca presso le

(AGI) - Mosca, 20 mar. - La Russia ha proposto una nuova bozzadi risoluzione al Consiglio di sicurezza dell'Onu con la qualechiede di sostenere l'applicazione degli accordi di Minsk perla soluzione della crisi ucraina. "In un incontro a portechiuse ieri il Consigli di sicurezza, su iniziativa dellaRussia, ha discusso la questione del possibile fallimento delrispetto del complesso di misure decise per implementare gliaccordi di Minsl del 12 febbraio. La Russia ha proposto unanuova bozza per sostenere questo documento", ha reso notoAleksei Zaitsev, portavoce dell'ufficio del rappresentantepermanente di Mosca presso le Nazioni Unite. Secondo altre fonti, la Federazione chiede di "iniziareimmediatamente consultazioni" con i separatisti filorussi pertenere elezioni nei territori controllati dalle milizienell'est. L'iniziativa arriva dopo che questa settimana, Kievha approvato emendamenti alla legge sullo status speciale peril Donbass (il quale comprende le regioni di Lugansk eDonetsk), che vincola una maggiore autonomia di questiterritori, allo svolgimento di elezioni locali in base allalegge ucraina. Condizione che, per Mosca e i separatisti, violagli accordi di febbraio. Il ministro degli Esteri russo,Serghei Lavrov, due giorni fa ha ricordato che quanto firmato aMinsk il 12 febbraio prevede l'accordo con i rappresentanti deiseparatisti su tutte le misure da prendere. Il capo delladiplomazia di Mosca ha poi rilanciato l'appello a Parigi eBerlino, affinche' aumentino gli sforzi per "l'attuazioneincondizionata degli accordi di Minsk in tutta la loro pienezzae in stretta conformita'" con la road map definita. "La leggesullo status speciale era gia' stata adottata", ha poi aggiuntoLavrov, anche lui criticando il fatto che il nuovo progetto dilegge "cerca di reinterpretare questo concetto". (AGI)