Ucraina: Mogherini, speriamo in segnali positivi in prossime ore

(AGI) - Roma, 30 giu. - "Speriamo che nelle prossime orepossano arrivare segnali positivi" per la crisi ucraina, anchein ragione del "lavoro comune portato avanti questi mesi" daUnione europea e Stati Uniti, che hanno provato "testardamentea seguire la strada della soluzione politica": e' l'auspicioespresso dal ministro degli Esteri, Federica Mogherini, nelcorso della conferenza stampa alla Farnesina con i colleghi delLussemburgo e della Lettonia, Jean Asselborn e EdgarsRinkevics. "Spero che questa insistenza, questo lavorocongiunto possa portare a passi in avanti", ha aggiunto il capodella diplomazia italiana, sostenendo che "l'unico elementoconcreto

Ucraina: Mogherini, speriamo in segnali positivi in prossime ore
(AGI) - Roma, 30 giu. - "Speriamo che nelle prossime orepossano arrivare segnali positivi" per la crisi ucraina, anchein ragione del "lavoro comune portato avanti questi mesi" daUnione europea e Stati Uniti, che hanno provato "testardamentea seguire la strada della soluzione politica": e' l'auspicioespresso dal ministro degli Esteri, Federica Mogherini, nelcorso della conferenza stampa alla Farnesina con i colleghi delLussemburgo e della Lettonia, Jean Asselborn e EdgarsRinkevics. "Spero che questa insistenza, questo lavorocongiunto possa portare a passi in avanti", ha aggiunto il capodella diplomazia italiana, sostenendo che "l'unico elementoconcreto che mi porta a sperare in segnali positivi e' illavoro determinato che stiamo portando avanti da mesi perarrivare a una soluzione politica nell'interesse dell'Ucraina edi tutta la regione". Piu' duri i toni di Rinkevics che hasottolineato "progressi lenti", avvertendo che "l'Ue e' prontaa prendere in considerazione ulteriori sanzioni nei confrontidella Russia". "Se non vediamo progressi e se, malgrado ilpiano proposto, il processo politico non dovesse avere luogo",ha spiegato, "ci vedremmo costretti a ragionare su ulteriorisanzioni. Ma mi auguro che ci possa essere una soluzionepolitica". Per Asselborn, bisogna "fare di tutto per aiutare(il presidente ucraino) Poroshenko affinche' il piano di paceabbia successo, e incoraggiare la Russia a evitare penetrazionidi armi o uomini attraverso il confine, sarebbe gia' unprogresso enorme". Penso, ha aggiunto che "Putin e la Russiaabbiano interesse a un'Ucraina stabile e stabilizzata". (AGI).