Ucraina: Merkel e Hollande avvertono, "Pronti a nuove sanzioni"

(AGI) - Parigi - Francia e Germania sono piu' convintiche mai che gli accordi di Minsk per il cessate il fuoconell'est  [...]

(AGI) - Parigi, 20 feb. - Francia e Germania sono piu' convintiche mai che gli accordi di Minsk per il cessate il fuoconell'est dell'Ucraina debbano essere pienamente rispettati: loha affermato il presidente francese, Francois Hollande, nelcorso di una conferenza stampa congiunta con Angela Merkel aParigi, Hollande ha minacciato nuove sanzioni per chi nonosserva la tregua e la Merkel ha confermato che "sonoun'opzione". "Con il cancelliere tedesco non abbiamo mai smessodi discutere dagli accordi di Minsk (del settembre 2014) esiamo piu' convinti che mai che debbano essere applicati tuttigli accordi", ha affermato Hollande . Nonostante il cessate ilfuoco, proseguono gli scontri nell'est del Paese tra iseparatisti filorussi e l'esercito di Kiev. Le forze armateucraine hanno parlato di una nuova violazione degli accordi,denunciando che oltre 20 carri armati russi di ultimagenerazione, 10 batterie missilistiche e mezzi carichi disoldati hanno varcato negli ultimi giorni la frontieraorientale ucraina. Un'accusa che, secondo Hollande, non trovariscontri. Il portavoce dello Stato maggiore di Kiev, VladyslavSeleznyov, ha denunciato che nelle ultime 24 ore due militariucraini sono stati uccisi e altri tre feriti, nelle ostilita'nell'Est del Paese, nonostante la tregua firmata a Minsk. Iministri degli Esteri di Russia, Francia, Germania e Ucraina siincontreranno martedi' a Parigi per discutere del conflittonell'est dell'ex repubblica sovietica. Lo ha annunciato il capodella diplomazia francese, Laurent Fabius. Il vertice si terra'in mattinata nella sede del ministero degli Esteri ed e' statoconvocato su richiesta dei capi di Stato e di governo deiquattro Paesi, ha annunciato Fabius. Nonostante il cessate ilfuoco siglato a Minsk, proseguono gli scontri tra i separatistifilorussi e l'esercito di Kiev. Il portavoce dello Statomaggiore ucraino, Vladyslav Seleznyov, ha denunciato che nelleultime 24 ore due militari di Kiev sono stati uccisi e altritre feriti. Intanto il presidente del Consiglio Ue, Donald Tuskha lanciato l'allarme: In Ucraina "stiamo raggiungendochiaramente il punto in cui ulteriori sforzi diplomaticidiventeranno inutili a meno che non siano supportati in modocredibile da ulteriori azioni". "Mi sto consultando con ileader europei sui prossimi passi" da intraprendere pergarantire il rispetto degli accordi di Minsk in Ucraina - hascritto in una dura nota Tusk. I prossimi passi "sarannodiretti verso un ulteriore aumento dei costi da sostenere perl'aggressione all'Ucraina orientale," ha avvertito l'ex premierpolacco. "Dobbiamo far fronte alla realta' che quasi unasettimana dopo (l'entrata in vigore degli accordi di Minsk), cisono state oltre 300 violazioni del cessate-il-fuoco e la gentesta ancora morendo." Sulla vicenda e' intervenuto anche ilpresidente russo, Vladimir Putin. La Russia fornira' sempre"un'adeguata risposta" a qualsiasi tipo di "avventurismo" opressione esterna: e' il monito di Putin, che ha avvertito chenessun Paese puo' farsi l'illusione di rivaleggiare con lasuperiorita' militare del suo esercito. Il capo del Cremlino haparlato a un gala in vista della festa dell'Armata Rossa,lunedi' prossimo, ma le sue parole hanno una eco particolarenel clima di estrema tensione creato dalla crisi in Ucraina."Nessuno dovrebbe avere l'illusione di poter ottenere unasuperiorita' militare sulla Russia, di poter metterci unqualche tipo di pressione. Avremo sempre un'adeguata risposta aqualsiasi avventurismo". "I nostri soldati e ufficiali -haaggiunto- hanno dimostrato la loro prontezza a combattere conrisolutezza, in modo coeso, professionale e coraggioso, acogliere gli obiettivi non convenzionali piu' difficili propriocome si addice a un esercito moderno e pronto al combattimentoche conserva le sue tradizioni e il suo dovere militare". (AGI).