Ucraina: alla John Cabot University "la sfida per l'Europa"

(AGI) - Roma, 15 giu. - All'indomani della visita di Putin inItalia, si apre il dibattito sulle crisi che attanagliano laUe: dalla guerra a Oriente alle spinte centrifughe. Le crisi all'interno della Ue e la guerra ai suoi confinisono al centro della tavola rotonda - Challenges confrontingthe European Union - organizzata dall'Istituto per gli Affaripubblici Guarini della John Cabot University (JCU), fra lemaggiori universita' americane del Vecchio Continente, cheavra' luogo oggi nel cuore di Roma, a Trastevere. La tavola rotonda riguardera' il conflitto fra Russia eUcraina, le possibili ripercussioni sugli Stati baltici,

Ucraina: alla John Cabot University "la sfida per l'Europa"

(AGI) - Roma, 15 giu. - All'indomani della visita di Putin inItalia, si apre il dibattito sulle crisi che attanagliano laUe: dalla guerra a Oriente alle spinte centrifughe.

Le crisi all'interno della Ue e la guerra ai suoi confinisono al centro della tavola rotonda - Challenges confrontingthe European Union - organizzata dall'Istituto per gli Affaripubblici Guarini della John Cabot University (JCU), fra lemaggiori universita' americane del Vecchio Continente, cheavra' luogo oggi nel cuore di Roma, a Trastevere.

La tavola rotonda riguardera' il conflitto fra Russia eUcraina, le possibili ripercussioni sugli Stati baltici, lesanzioni economiche, il ruolo chiave dell'Europa e quellodell'Italia. Al centro del dibattito anche la situazione della Spagna edella questione catalana, dopo le elezioni amministrative e invista delle politiche di novembre.

"L'evento e' il primo di due appuntamenti organizzati dalnostro Istituto per dibattere sugli scenari critici cheattanagliano la Ue, da Oriente a Occidente, assieme ai flussimigratori che attraversano il Mediterraneo", ha spiegato ilprofessor Federigo Argentieri, direttore dell'Istituto Guarini- Guarini Institute for Public Affairs - della John CabotUniversity. "L'Europa e l'Italia sono di fronte a delle sfiderilevanti. Il nostro Istituto vuole dare un contributo diconoscenza e una spinta al confronto, riunendo espertiinternazionali e aprendo la partecipazione a un pubblico attivoe competente, oltreche' agli studenti universitari. E' unmomento particolare. Forze importanti vorrebbero l'Italia quasia fianco della Russia, mentre il governo Renzi cerca diconciliare la solidarieta' atlantica con uno sforzo per noninterrompere il dialogo con Mosca", ha aggiunto il professorFederigo Argentieri.

Interverranno alla tavola rotonda, oltre al professorFederigo Argentieri, Tomas Jermalavicius del CentroInternazionale per la Difesa e la Sicurezza (ICDS) di Tallinn,esperto in scenari di guerra; Carme Colomina, analistainternazionale presso il CIDOB - Barcelona Centre forInternational Affairs. Appuntamento alle ore 18.30, presso laTerrazza Secchia della John Cabot University, a Roma, in viadella Lungara 233. (AGI).



Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it