Ucraina, a Basilea prove disgelo tra Usa e Russia

(AGI) - Basilea, 4 dic. - Prove di disgelo tra Russia e StatiUniti a Basilea, dove il ministro degli Esteri, Serghei Lavrov,e il segretario di Stato Usa, John Kerry si trovano perl'incontro del consiglio ministeriale dei 57 Paesi Osce. Alla fine dell'incontro c'e stato un polemico botta erisposta tra Lavrov e un giornalista del New York Times suisoldati russi che sarebbe stati uccisi in Ucraina. "Non ne honotizia", ha risposto il capo della diplomazia russa, seesistono dei filmati che lo provano "perche' Cnn e Bbc non limostrano?". Lavrov ha anche assicurato che

(AGI) - Basilea, 4 dic. - Prove di disgelo tra Russia e StatiUniti a Basilea, dove il ministro degli Esteri, Serghei Lavrov,e il segretario di Stato Usa, John Kerry si trovano perl'incontro del consiglio ministeriale dei 57 Paesi Osce. Alla fine dell'incontro c'e stato un polemico botta erisposta tra Lavrov e un giornalista del New York Times suisoldati russi che sarebbe stati uccisi in Ucraina. "Non ne honotizia", ha risposto il capo della diplomazia russa, seesistono dei filmati che lo provano "perche' Cnn e Bbc non limostrano?". Lavrov ha anche assicurato che la Russia "sostiene ilprocesso di Minsk" per la stabilizzazione dell'Ucraina "e vuoleche continui". "Tentativi di escludere i rappresentanti delleregioni orientali separatiste" di Donetsk e Lugansk, ha pero'avvertito, "sono controproducenti e inaccettabili". Kerry, da parte sua, ha invitato Mosca a non isolarsi "conle sue stesse mani". All'apertura dei lavori a Basilea, l'Altorappresentante per la Politica estera dell'Ue, FedericaMogherini, ha auspicato che Mosca agisca responsabilmente emetta fine all'invio di uomini e mezzi in sostegno aiseparatisti filo-russi. "La Russia ha bisogno di assumere edesercitare le sue responsabilita', l'invio di armi,equipaggiamenti e truppe al di la' delle frontiere russe devecessare", ha affermato la Mogherini, auspicando allo stessomodo il "ritiro di qualunque forza nemica straniera e mercenaridall'Ucraina orientale". Il presidente dell'Osce, Didier Burkhalter, ha osservatocome il deterioramento considerevole della sicurezza in Europa,sia contrario al "nostro obiettivo dichiarato di creare unacomunita' di sicurezza che vada da Vancouver a Vladivostok". Il ministro degli Esteri di Kiev, Pavlo Klimkin, haavvertito che cio' di cui c'e' bisogno "non e' un cessate ilfuoco ibrido per una guerra ibrida, ma un vero cessate il fuocobilaterale". Non si tratta di "una crisi ucraina, ne' una crisidell'Osce ma di un'aggressione russa", ha insistito. L'Organizzazione per la Sicurezza e la Cooperazione inEuropa (Osce) ha il compito di monitorare l'intesa raggiunta il 5 settembre a Minsk tra le forze ucraine e i separatistifilo-russi. Il cessate il fuoco finora non e' riuscito aimpedire il protrarsi dei combattimenti nell'est del Paese e latregua lungamente attesa per lo scalo di Donetsk, siglatamercoledi', sembra gia' venire meno. Il ministro degli Esteri, Paolo Gentiloni, che piu' tardivedra' Lavrov, ha affermato che nella riunione sono emerse"diversita' di vedute ma anche valutazioni comuni"sull'Ucraina. Poi ha sottolineato che "mediante l'Osce si devonoricercare le vie per ridurre le tensioni" e "ristabilirecondizioni di cooperazione, sicurezza e pace". (AGI).