Turchia: flusso ininterrotto alle urne, futuro Erdogan in gioco

(AGI) - Ankara, 7 giu. - In Turchia, un flusso ininterrotto digente a partire dalle 8 locali (7 in Italia) si e' recato alleurne per le elezioni a turno unico che decideranno lacomposizione del prossimo parlamento di Ankara, cruciale per ilfuturo del Paese. Il presidente, Recep Tayyip Erdogan, spera inuna vittoria netta del suo partito, al potere da tredici anni,per rinforzare il suo dominio sul Paese. Erdogan si e' recato presso il seggio di Uskudar, nellaparte asiatica di Istanbul, accompagnato da moglie e figlie,mentre Kemal Kilicdaro?lu, segretario del principale partito diopposizione,

(AGI) - Ankara, 7 giu. - In Turchia, un flusso ininterrotto digente a partire dalle 8 locali (7 in Italia) si e' recato alleurne per le elezioni a turno unico che decideranno lacomposizione del prossimo parlamento di Ankara, cruciale per ilfuturo del Paese. Il presidente, Recep Tayyip Erdogan, spera inuna vittoria netta del suo partito, al potere da tredici anni,per rinforzare il suo dominio sul Paese. Erdogan si e' recato presso il seggio di Uskudar, nellaparte asiatica di Istanbul, accompagnato da moglie e figlie,mentre Kemal Kilicdaro?lu, segretario del principale partito diopposizione, i repubblicani del CHP, ha votato ad Ankara. Selattin Demirtas, giovane e brillante segretario dei filocurdi dell'HDP ha invece votato nel quartiere periferico diSultanbeyli, ad Istanbul, una zona dove le famiglie curde sononumerose. Se il suo partito superasse la soglia del 10% ilpiano di riforme presidenziali (modello USA) del partito diErdogan sarebbe irrealizzabile. A pesare potrebbe essere il fallimento del processo di paceintavolato dall'AKP due anni fa con i ribelli separatisti delPKK, un fattore che si tradurrebbe in una grande perdita divoti per il partito di Erdogan a favore dell'emergente HDP,reduce da un sorprendente 9,7% alle scorse elezionipresidenziali. Il primo ministro, Ahmet Davuto?lu, che haraccolto il testimone di Erdogan alla guida del governo dopol'elezione di di quest'ultimo a presidente della Repubblica loscorso agosto, ha cercato di serrare le fila dei proprisostenitori nell'ultimo comizio, sabato: "O diamo continuita'al governo degli ultimi 12 anni o torneremo alla crisi e alcaos come negli anni 90."La chiusura dei seggi e' prevista per le 17 locali. La vigiliae' stata caratterizzata dalla tensione seguita alla doppiaesplosione, due giorni fa, ad un comizio di Diyarbakit dell'HDPche ha causato 3 morti. Molti dei piu' di 402 feriti si sonorecati alle urne con vistosi bendaggi e medicazioni. Ad Istanbul, colpi di pistola sono stati sparati verso duesposi: l'uomo sarebbe stato minacciato da un'organizzazione diestrema sinistra ed e' stato ricoverato in ospedale insieme asua moglie che pero' non e' stata ferita. Gli assalitori hannoagito su una moto, in due. Ad Eskisehir 2 rappresentanti di lista dell'HDP sono statiattaccati e picchiati dai rappresentanti di lista delnazionalista MHP. Un attacco ben piu' violento, con mazze, bastoni e lanciodi pietre e' avvenuto ad Urfa, nel sudest del Paese. Unamministratore locale dell'HDP insieme ai suoi collaboratori e'finito in ospedale: 10 il totale dei feriti. La polizia e' dovuta intervenire a sedare minacce e risseche si sono poi verificate nel sud del paese a Mara,Ceylanpinar,Adana e Antep dove un politico dell'AKP e' statooggetto di una contestazione. (AGITuy/Bia.