Turchia, finisce in cella anche il direttore dell'Istituto di statistica

Accusato di avere dei legami con Gulen

Turchia, finisce in cella anche il direttore dell'Istituto di statistica
 Tentato golpe in Turchia

Istanbul - Il direttore dell'Istituto turco di Statistica Metropoll, Ozer Sancar, è stato arrestato questa mattina nell'ambito dell'inchiesta scaturita dal fallito golpe del 15 luglio scorso. La conferma è arrivata attraverso l'account Twitter dello stesso Sancar, da anni alla guida di uno dei più importanti istituti che forniscono numeri relativi sondaggi politici nel Paese. Il figlio del numero uno di Metropoll si è detto "fiducioso" nella giustizia e "convinto" che non ci siano legami tra il padre e la confraternita di Fetullah Gulen, magnate e ideologo islamico, ritenuto la mente dietro il tentativo di golpe. 

Nella mattinata di oggi sono stati emessi 10 ordini di arresto nei confronti di magistrati e 105 nei confronti di lavoratori del settore pubblico gia sospesi con decreto della scorsa settimana. E' stato inoltre disposto il sequestro dei beni dell'ex questore di Istanbul, Huseyin Capkin, finito in manette la scorsa settimana. ​(AGI)