Autobomba e kamikaze a Istanbul, almeno 38 morti

L'esplosione è avvenuta nei pressi dello stadio del besiktas, due ore dopo la fine della partita col Bursapor - Video

Autobomba e kamikaze a Istanbul, almeno 38 morti
attentato in Turchia (afp) 

Istanbul - Torna l'incubo terrorismo in Turchia. Oggi è una giornata di lutto nazionale nel Paese dopo gli attentati della serata di ieri vicino alla Vodafone Arena, lo stadio del Besiktas a Istanbul che hanno provocato 38 morti e 166 feriti. Le cifre sono state fornite dal ministro dell'Interno di Ankara, Suleyman Soylu: si tratta di 30 poliziotti uccisi, 7 civili e una persona di cui non si è ancora ricostruita l'identità. 

 

Il premier turco Binali Yildirim ha disposto che tutte le bandiere degli edifici pubblici del paese vengano collocate a mezz'asta e il presidente Recep Tayyp Erdogan ha deciso di annullare la sua visita di oggi in Kazakistan. 

 

 

 

 

I precedenti
L'ultimo attentato terroristico eclatante che ha sconvolto la città del Bosforo è stato quello dello scorso 28 giugno all'aeroporto Ataturk, teatro di un triplice attacco kamikaze che ha causato 41 morti e 239 feriti. Si è trattato dell'attentato più letale degli ultimi anni nella metropoli turca, già colpita in diverse occasioni quest'anno.

Per appofondire:

MailOnline - Turkey starts to bury police killed in bombing