Tunisia: Gentiloni, riteniamo che italiani morti siano quattro

(AGI) - Tunisi, 19 mar. - Dovrebbe essere di "quattro italianimorti e una dozzina feriti" il bilancio della strage al Museodel Bardo di Tunisi: lo ha affermato il ministro degli Esteri,Paolo Gentiloni, intervenendo ad Agora'. "Dobbiamo capire e'che la zona in cui e' avvenuta l'attentato e' sotto ilcontrollo delle autorita' tunisine che per tutta la notte hannolavorato all'identificazione dei morti e dei feriti", haspiegato il titolare della Farnesina. "Noi ci si siamo basatisulle informazioni delle autorita' tunisine che ieri hannoparlato di quattro vittime italiane, in realta' delle quattropersone indicate due

(AGI) - Tunisi, 19 mar. - Dovrebbe essere di "quattro italianimorti e una dozzina feriti" il bilancio della strage al Museodel Bardo di Tunisi: lo ha affermato il ministro degli Esteri,Paolo Gentiloni, intervenendo ad Agora'. "Dobbiamo capire e'che la zona in cui e' avvenuta l'attentato e' sotto ilcontrollo delle autorita' tunisine che per tutta la notte hannolavorato all'identificazione dei morti e dei feriti", haspiegato il titolare della Farnesina. "Noi ci si siamo basatisulle informazioni delle autorita' tunisine che ieri hannoparlato di quattro vittime italiane, in realta' delle quattropersone indicate due non sono morte ma ferite, pero' ci sonodue dispersi", ha aggiunto Gentiloni. "Pero'", ha aggiunto il ministro, "l'identificazione lafaremo alla fine quanto saranno tutti accertati". L'attentato ha colpito la speranza rappresentata dalla'primavera araba' e dalla felice transizione democraticatunisina, ma non l'ha "uccisa", ha aggiunto il ministro degliEsteri. La Tunisia e' "l'unico Paese che e' riuscito a portareavanti la transizione in maniera effettivamente democratica: e'una grande speranza per tutto il Maghreb", ha osservato ilministro. "I terroristi hanno volto colpire la speranza, mavoglio sperare - ha aggiunto- che la speranza non sia statauccisa: le immagini dei parlamentari che cantano l'innotunisino (anche donne -alcune con il velo, altre senza) e' ilsmbolo del mix della Tunista odienna. Un Paese democratico chereagira' in modo democratico. Non dobbiamo dire addio a questasperanza. (AGI).