Tunisia: dichiarato stato d'emergenza, Essebsi "siamo in stato di guerra"

(AGI) - Tunisi - Le forze di sicurezza tunisinesono in stato d'allarme e noi siamo in stato di guerra: conqueste parole il presidente  

(AGI) - Tunisi, 4 lug. - Il presidente tunisino Beji CaidEssebsi ha dichiarato lo stato d'emergenza in seguitoall'attentato del 26 giugno sulla spiaggia a Sousse. L'annuncio ufficiale da parte dello stesso Essebsi in un discorso alla Nazione. L'ultimo stato d'emergenza era stato dichiarato a meta' gennaio del 2011 dopo la fuga del presidente deposto Zine El Abidine Ben Ali ed era stato revocato il 6 marzo 2014.

COSA PREVEDE LO STATO D'EMERGENZA

"Le forze di sicurezza tunisinesono in stato d'allarme e noi siamo in stato di guerra". Conqueste parole il presidente tunisino, Beji Caid Essebsi, haannunciato l'inizio dello stato d'emergenza in tutta laTunisia. Il capo dello stato ha spiegato che "lo statod'emergenza e' giustificato dalla situazione eccezionale checi troviamo ad affrontare. Varra' per 30 giorni su tutto ilterritorio nazionale dopo il via libera del parlamento". Essebsi ha giustificatoquesto provvedimento con lanecessita' di combattere il terrorismo in quanto lo Statoislamico vuole instaurare un Califfato, mentre "noi vogliamoun paese democratico con un sistema repubblicano laico e nontorneremo indietro. Noi abbiamo una Costituzione laica e iterroristi vogliono il Califfato". Essebsi ha infineringraziato "l'Algeria che sta al fianco della Tunisia nellalotta al terrorismo".



Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it