Voleva Moana della Disney sulla torta, si ritrova My Little Pony che fuma marijuana

Una dipendente della catena di gelateria e ristorazione Dairy Queen è stata licenziata per il malinteso

torta Moana Disney marijuana
Kensli Taylor Davis / Facebook
La torta oggetto del malinteso

Voleva sulla torta Moana, l'eroina del film Disney Oceania, e si è trovata invece un 'My little pony' che fuma marijuana. E' successo in Georgia. dove la dipendente considerata responsabile del malinteso è stata licenziata dalla catena di gelateria e ristoranti fast food americana Dairy Queen.

Non è la prima volta che il nome della protagonista del film d'animazione della Disney finisce al centro di controversie: in alcuni Paesi è stato cambiato in Vaiana perché - secondo la società di produzione - il nome Moana era protetto da copyright, ma secondo altri, almeno in Italia, per evitare confusioni con la leggendaria pornostar Moana Pozzi.

La confusione si è invece creata, eccome, quando la madre di Kensli Taylor Davis ha chiamato la pasticceria per ordinare una torta per il compleanno dei 25 anni della figlia, chiedendo che il tema fosse quello della protagonista del film Disney. La pasticcera, Cassandra Walker, ha realizzato una torta bianca e verde, con a sinistra una grande foglia di marijuana e a destra l'immagine di un "My Little Pony" verde che fuma e ha gli occhi rossi. La festeggiata ha pubblicato la foto su Facebook lo scorso 2 luglio raccontando quello che era accaduto e il post è diventato virale.

In famiglia il malinteso è stato accolto con fragorose risate, ma la povera pasticcera è stata invece licenziata, nonostante avesse sostenuto che era stata il suo capo a prendere l'ordine e a capire male. Un altro negozio della stessa catena le ha offerto un lavoro ma lei ha rifiutato ritenendo di essere stata trattata troppo male.



Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it