Terrorismo: Londra crea squadra polizia su modello commando 'Sas'

(AGI) - Londra, 30 giu. - Ancora sotto shock per le probabili30 vittime della follia omicida di Isis in Tuniisa il governobritannico teme un grande nuovo attentato sul modello di quellodel 7 luglio 2005 a Londra. Per questo ha creato un'unita'speciale anti-terroirsmo (Ctsfo, la sigla), gia' operativa,formata da 130 agenti. Questi 'super-poliziotti' sono statiaddestrati come le temibili teste di cuoio dell'esercitobritannica, 'Sas' (Speciale Air Service), tra le piu' letaliunita' delle forze speciali con gli incursori italiani delComsubin e i para' del "Col Moschin" o i Navy Seals e la DeltaForce

(AGI) - Londra, 30 giu. - Ancora sotto shock per le probabili30 vittime della follia omicida di Isis in Tuniisa il governobritannico teme un grande nuovo attentato sul modello di quellodel 7 luglio 2005 a Londra. Per questo ha creato un'unita'speciale anti-terroirsmo (Ctsfo, la sigla), gia' operativa,formata da 130 agenti. Questi 'super-poliziotti' sono statiaddestrati come le temibili teste di cuoio dell'esercitobritannica, 'Sas' (Speciale Air Service), tra le piu' letaliunita' delle forze speciali con gli incursori italiani delComsubin e i para' del "Col Moschin" o i Navy Seals e la DeltaForce Usa. L'unita' sara' equipaggiata con nuove armi (il fuciled'assalto Sig SG 516) e addestrata in tattiche tipiche delleforze speciali, come il calarsi rapidamente da un elicotteroattraverso una fune, interventi su barche ad alta velocita' efare irruzione in edifici in fiamme per salvare ostaggi. I membri di questa nuova unita' restano a tutti gli effettiagenti di polizia e quindi non avranno licenza di uccidere.Anche se dovessero trovarsi di fronte un terrorista hannol'ordine di arrestarlo. L'eliminazione della "minaccia" sara'solo l'extrama ratio ed in ogni caso saranno sempre sottopostial rispetto delle normali leggi di polizia. Proprio oggi, riferisce il Guardian, ci sara' la piu'grande esercitazione anti-terrorismo nel centro di Londra.

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it