Terrore al Cairo: ira di Al-Sisi, giro di vite in Egitto

(AGI) - Il Cairo, 30 giu. - Il presidente egiziano, AbdelFattah Al-Sisi, ha promesso nuove leggi per fronteggiare laminaccia terroristica, parlando ai funerali del procuratoregenerale Hisham Barakat, ucciso lunedi' da un'autobomba alCairo. "Il braccio della giustizia e' incatenato dalla legge,non aspetteremo piu' e il prima possibile modificheremo leleggi in modo da permetterci di applicare il diritto", hadichiarato l'ex generale. Nelle stesse ore e' arrivata lanotizia dell'arresto di un 23enne militante del Movimento diresistenza popolare a Giza, che sarebbe coinvoltonell'attentato. Barakat e' il piu' alto esponente egiziano uccisonell'offensiva terroristica seguita

(AGI) - Il Cairo, 30 giu. - Il presidente egiziano, AbdelFattah Al-Sisi, ha promesso nuove leggi per fronteggiare laminaccia terroristica, parlando ai funerali del procuratoregenerale Hisham Barakat, ucciso lunedi' da un'autobomba alCairo. "Il braccio della giustizia e' incatenato dalla legge,non aspetteremo piu' e il prima possibile modificheremo leleggi in modo da permetterci di applicare il diritto", hadichiarato l'ex generale. Nelle stesse ore e' arrivata lanotizia dell'arresto di un 23enne militante del Movimento diresistenza popolare a Giza, che sarebbe coinvoltonell'attentato. Barakat e' il piu' alto esponente egiziano uccisonell'offensiva terroristica seguita alla deposizione delpresidente islamista Mohammed Morsi, nel luglio 2013."Funzionano i tribunali in questi casi? Funzionano questeleggi?", si e' chiesto Sisi, visibilmente irritato, parlandoin una moschea a est della capitale, affiancato dai familiaridel magistrato. "Funzionano con gente normale", si e' risposto. In particolare l'ex generale ha promesso di accelerare leesecuzioni per le centinaia di islamisti condannati a morte eche spesso allungano i tempi con ricorsi e appelli. "Se c'e'una condanna a morte, la condanna a morte sara' eseguita", haassicurato, "la legge e' legge!". Sisi era stato eletto trionfalmente con piu' del 90% deivoti alle presidenziali del giugno 2014 proprio con la promessadi riportare sicurezza nel Paese. La repressione delle protestee del terrorismo ha gia' fatto oltre 1.400 morti, per lo piu'tra i militanti dei Fratelli musulmani messi al bando dalgoverno. Nel frattempo migliaia di oppositori, per lo piu'islamista ma anche alcuni laici, sono finiti in carcere ecentinaia sono stati condannati a morte. L'attentato di lunedi' ha accresciuto l'allerta terrorismoin Egitto in vista del secondo anniversario della deposizionedi Morsi, in un Paese insanguinato dagli attacchi contro leforze di sicurezza nell'area del Sinai settentrionale (ancoraoggi e' stata colpita una casa e sono morti due bambini aSheikh Zuwayed). L'attacco e' stato rivendicato dalla cellulaterroristica "al Moqawma al Shabia" (resistenza pubblica),considerata vicina alla Fratellanza musulmana e a Hamas, egiunge dopo la diffusione del video realizzato dallo Stato delSinai, organizzazione affiliata all'Isis, nel quale iterroristi mostrano l'uccisione dei tre giudici della citta' dial Arish, nel Sinai settentrionale, avvenuta lo scorso 16maggio. A maggio lo Stato del Sinai aveva minacciato nuovi attacchicontro la magistratura, in particolare dopo la condanna a mortedi Morsi. (AGI).

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it