Taglia la gola a 14 parenti in India e si impicca

Ha usato un coltello da macellaio. Tra le vittime del massacro anche 7 bambini

Mumbai - Ennesimo orrore in India dove un uomo di 35 anni ha sterminato la sua famiglia uccidendo 14 persone inclusi 7 bambini, figli delle sorelle (il più piccolo aveva appena 3 mesi) con un coltello da macellaio prima di suicidarsi. Teatro della carneficina Thane un sobborgo a 32 km da Mumbai.

La polizia ha riferito che il massacro si è verificato ieri sera ad una riunione di famiglia: "Il killer, Hasnin Anwar Warekar, si è impiccato dopo aver tagliato la gola a tutti i membri della sua famiglia inclusi i genitori". Unica sopravvissuta una sorella 21enne del killer soccorsa dai vicini che a mezzanotte l'hanno sentita chiedere aiuto L'uomo è riuscito a sterminare la famiglia aggiungendo un sedativo alla cena e uccidendoli nel sonno. (AGI)