Svolta dell'Europarlamento Diritti alle famiglie gay

(AGI) - Bruxelles, 9 giu. - Il Parlamento europeo chiede aipaesi e alle istituzioni Ue di tenere conto dell'evoluzione delconcetto di famiglia per estendere le norme e le tutele anche aquelle gay o monoparentali. Come si legge nel testo di unaraccomandazione sulla parita' di genere, approvata oggi amaggioranza, gli eurodeputati raccomandano, "dal momento che lacomposizione e la definizione delle famiglie si evolve neltempo, che le normative in ambito familiare e lavorativo sianorese piu' complete per quanto concerne le famigliemonoparentali e genitorialita' LGTB". Gia' tre mesi fa, allasessione plenaria di marzo,

(AGI) - Bruxelles, 9 giu. - Il Parlamento europeo chiede aipaesi e alle istituzioni Ue di tenere conto dell'evoluzione delconcetto di famiglia per estendere le norme e le tutele anche aquelle gay o monoparentali. Come si legge nel testo di unaraccomandazione sulla parita' di genere, approvata oggi amaggioranza, gli eurodeputati raccomandano, "dal momento che lacomposizione e la definizione delle famiglie si evolve neltempo, che le normative in ambito familiare e lavorativo sianorese piu' complete per quanto concerne le famigliemonoparentali e genitorialita' LGTB". Gia' tre mesi fa, allasessione plenaria di marzo, lo stesso Parlamento di Strasburgoaveva votato una relazione in cui si prendeva atto "dellalegalizzazione del matrimonio e delle unioni civili tra personedello stesso sesso in un numero crescente di paesi nel mondo,attualmente 17" incoraggiando "le istituzioni e gli Statimembri dell'Ue a contribuire ulteriormente alla riflessione sulriconoscimento del matrimonio o delle unioni civili tra personedello stesso sesso in quanto questione politica, sociale e didiritti umani e civili". Non e' quindi la prima volta che glieurodeputati votano un testo in cui si chiedono maggioridiritti per le coppie dello stesso genere. In quello di oggi, una risoluzione non vincolante approvatacon 341 voti a favore, 281 contrari e 81 astensioni,focalizzata sulla parita' di genere e la lotta contro laviolenza alle donne, si chiede piu' in generale di mettere incampo azioni specifiche per rafforzare i diritti delle donnedisabili, migranti, appartenenti a minoranze etniche, delledonne Rom, delle anziane, delle madri sole e delle persone LGBT(Lesbiche, Gay, Bisessuali e Transgender). (AGI)