Ebrea accoltellata in Svezia. È caccia all'uomo

svezia ferita ebrea 

Una donna ebrea di 60 anni, moglie del segretario generale della comunità ebraica locale, è stata ferita con nove coltellate a Helsingborg, nel sud della Svezia, mentre si recava nell'ufficio del marito. Lo riferisce il Times of Israel.

La donna è in gravi condizioni, tra la vita e la morte. L'aggressore, pare di sesso maschile, è fuggito a piedi ed è scattata una caccia all'uomo. La polizia ha rafforzato le misure di sicurezza intorno alla sinagoga di Helsingsborg.

 



Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it