Alta tensione per la 'marcia di un milione' in Sudan, schierato l'esercito

I leader delle proteste hanno indetto manifestazioni di massa in tutto il Paese per chiedere il passaggio del potere ai civili dopo la fine del regime trentennale di Omar al-Bashir

sudan tensione esercito marcia un milione
ASHRAF SHAZLY / AFP

Sono stati schierati i militari nel centro di Khartum, la capitale sudanese dove è in programma una massiccia manifestazione di protesta contro i generali al governo. I leader delle proteste hanno indetto manifestazioni di massa in tutto il Paese per chiedere il passaggio del potere ai civili dopo la fine del regime trentennale di Omar al-Bashir.

La preannunciata 'marcia di un milione', che dovrebbe prendere il via a metà giornata, sarà anche un test della capacità di resilienza del movimento di protesta, dopo il massacro avvenuto all'inizio del mese: lo sgombero violento del sit-in fuori dal quartier generale delle forze armate a Khartum in cui sono morte oltre 100 persone e a centinaia sono rimaste ferite.

Sotto la pressione delle proteste di piazza, i militari che hanno preso la guida del Paese stanno negoziando, a fatica, con i leader dei manifestanti per una transizione del potere ai civili. L'Etiopia e l'Unione Africana hanno moltiplicato gli sforzi per mediare tra i manifestanti e i generali.



Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it