Arrestato e condannato a 33 ergastoli uno dei più "pericolosi maniaci sessuali" della Gran Bretagna

15 giorni di terrore nei pressi di Londra, conclusi con un arresto e una condanna esemplare.  Un uomo di 34 anni ha rapito e stuprato 11 donne. La vittima più piccola ha 11 anni, 71 la più anziana

stupratore seriale gran bretagna 

Uno stupratore seriale, tra le cui vittime ci sono anche delle bambine, è stato condannato a 33 ergastoli dal Tribunale di Londra e dovrà scontare in carcere almeno 30 anni. Jospeh McCann, 34 anni, è finito davanti alla giuria con 37 capi di accusa che vanno dallo stupro, alla violenza, al rapimento.

E' stato ritenuto autore di undici stupri in due settimane. Il giudice Andrew Edis lo ha definito un "codardo, un bullo violento e un pedofilo" che non ha mostrato alcun rimorso. "Sei completamente ossessionato da te stesso e credi di avere il diritto di usare gli altri nel modo che preferisci. Pensi che gli altri esistano solo per il tuo piacere", ha affermato rivolgendosi all'imputato. "Sei uno psicopatico classico; non credo che smetterai mai di essere pericoloso", ha aggiunto.

Le sue aggressioni si sono verificate quasi tutte a Londra e nel Nord-Ovest dell'Inghilterra. La più giovane delle undici vittime aveva solo 11 anni mentre la piu' anziana aveva 71 anni.

L'ispettore capo, Katherine Goodwin, che ha guidato le indagini per la polizia metropolitana di Londra, ha descritto McCann come "uno dei più pericolosi maniaci sessuali" della Gran Bretagna. "La sentenza pronunciata oggi è un riflesso dei suoi atroci crimini", ha aggiunto in una nota.



Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it