Strage in sinagoga a Gerusalemme, uccisi 4 rabbini

(AGI) - Roma, 18 nov. - Torna il terrore a Gerusalemme estavolta nel mirino finisce una sinagoga. Quattro rabbini sonomorti e 8 israeliani sono rimasti feriti nell'attacco al tempioe all'annessa yeshiva, una scuola talmudica, nel quartiereultraortodosso di Gerusalemme Ovest. I due palestinesi chehanno fatto irruzione nell'edificio, nel sobborgo di Har Nof,armati con pistole, mannaie e coltelli sono stati uccisi dallasicurezza. Il premier israeliano, Benjamin Netanyahu, che hasubito riunito il gabinetto di sicurezza, ha promesso chereagira' "con il pugno di ferro". I due terroristi, due cugini - Rassan e Adi Abu al-Jamal

(AGI) - Roma, 18 nov. - Torna il terrore a Gerusalemme estavolta nel mirino finisce una sinagoga. Quattro rabbini sonomorti e 8 israeliani sono rimasti feriti nell'attacco al tempioe all'annessa yeshiva, una scuola talmudica, nel quartiereultraortodosso di Gerusalemme Ovest. I due palestinesi chehanno fatto irruzione nell'edificio, nel sobborgo di Har Nof,armati con pistole, mannaie e coltelli sono stati uccisi dallasicurezza. Il premier israeliano, Benjamin Netanyahu, che hasubito riunito il gabinetto di sicurezza, ha promesso chereagira' "con il pugno di ferro". I due terroristi, due cugini - Rassan e Adi Abu al-Jamaldel quartiere Jabel Mukaber di Gerusalemme Est - facevanoparte del pacchetto di prigionieri palestinesi scambiati per ilrilascio del caporale Gilad Shalit, tenuto in ostaggio nellaStriscia di Gaza per 5 anni (2006-2011): hanno fatto irruzionenella sinagoga, dove c'erano decine di persone, poco primadelle 7 di mattina e hanno attaccato i fedeli, che stavanolasciando il tempio. Tutte le quattro vittime avevano doppiacittadinanza: tre americani - il rabbino Moshe Twersky, a capodella yeshiva Torat Moshe, il rabbino Kalman Zee Levine e AryehKupinsky - e il quarto britannico, il rabbino 43enne AvrahamShmuel Goldberg. Subito dopo il dramma, sul luogo si sonoradunati alcuni estremisti che hanno urlato 'morte agli arabi','vendetta'. Immediata la reazione del premier Benjamin Netanyahu che hapuntato il dito contro Hamas e Abu Mazen, anche se parte dellaresponsabilita' - ha aggiunto - cade anche sulla comunita'internazionale che ignora l'incitamento alla violenza delmovimento islamista e dell'Anp. Poi, nel pomeriggio, haaggiunto che Israele e' sotto attacco e che gli israeliani"stanno combattendo per Gerusalemme, nostra capitale eterna".Come prima misura, nel corso della riunione del gabinetto disicurezza, il premier ha ordinato la demolizione delleabitazioni dei due attentatori. L'irruzione della polizia nelquartiere dei suoi sospettati ha provocato scontri con ipalestinesi, che hanno lanciato pietre. Nell'escalation ditensione, un palestinese e' stato ferito lievemente da treindividui nella zona nord di Gerusalemme Est; ma la polizia nonha confermato che esista una correlazione tra l'aggressione ela rabbia per l'attentato. La responsabilita' dell'attentato e' stata subitorivendicata da Hamas come rappresaglia alla tensione sullaSpianata delle Moschee e alla morte lunedi' dell'autistapalestinese di una ditta di autobus israeliana. Poco dopo,insieme agli elogi della Jihad Islamica, e' arrivata anche larivendicazione del Fronte Popolare di Liberazione dellaPalestina (Fplp), secondo cui a compiere l'attentato sono statidue suoi membri. Da parte sua, Abu Mazen ha condannatol'attacco, per la prima volta in forma esplicita negli ultimimesi, ricordando il valore simbolico dell'aggressione,"l'uccisione di fedeli in una sinagoga", ma allo steso tempo hachiesto che Gerusalemme "ponga fine alle incursioni allaSpianata delle Moschee, alle provocazioni da parte dei coloni eall'incitamento (alla violenza) da parte di alcuni ministri delgoverno israeliano". Un coro unanime di condanna e cordoglio e'stato espresso dalla comunita' internazionale, a cominciare dalpresidente americano Barack Obama che ha parlato di attacco"orribile" contro "civili innocenti" e ha lanciato un appelloalla calma. Il segretario generale dell'Onu, Ban Ki-moon, hachiesto ai leader tanto israeliani che palestinesi misure perfrenare l'escalation di tensione. L'Alto rappresentante Ue perla Politica estera, Federica Mogherini, ha esortato acondannare l'attacco "in tutti i modi", facendo appello aileader della regione "perche' lavorino insieme e facciano ilpossibile per calmare la situazione ed evitare ulterioriescalation". La "piu' ferma condanna per l'ignobile attaccoarmato di gravita' inaudita" e' stata pronunciata anche dalministro degli Esteri, Paolo Gentiloni. Quello odierno e' solo l'ultimo di una serie di attentaticontro gli israeliani che nelle ultime settimane hannoprovocato la morte di almeno 4 persone, tra cui una neonata ditre mesi. Opera di "lupi solitari" che hanno colpito,investendo i passanti con le auto o attaccandoli con ilcoltello. Ma per il presidente israeliano, Reuven Rivlin, ormaisi deve parlare di una "campagna deliberata e non di una seriecasuale di eventi". .