Storia di Andy, che gira l'Europa scrivendo "Stop Brexit" con un Gps per penna

Il ragazzo di Exeter percorrerà alla fine 30 mila chilometri tracciando la mappa dei suoi spostamenti per una singolare protesta. Sarà anche in Italia (per la lettera E di Brexit)

Storia di Andy, che gira l'Europa scrivendo "Stop Brexit" con un Gps per penna
  therogueconsultant.com
 Andy Pardy

Viene da Exeter Andy Pardy, il ragazzo che sta mettendo in atto la protesta contro l’uscita della Gran Bretagna dall’Europa più bizzarra ed evocativa del web. 30.000 sono i km che l’inglese ha deciso di percorrere utilizzando tutto il vecchio continente come un immenso foglio bianco sul quale scrivere, con un GPS per penna, “Stop Brexit”.

Storia di Andy, che gira l'Europa scrivendo "Stop Brexit" con un Gps per penna
  therogueconsultant.com
 Stop Brexit - The Rogue Consultant

L’idea nasce con l’installazione, una delle tante, che traccia su una mappa gli spostamenti dello smartphone, allora ad Andy viene la pazza idea di trasformare quelle coordinate in un messaggio forte e chiaro, ma soprattutto immenso. Lascia il suo lavoro di consulente informatico, acquista un van usato e, come nelle migliori storie da cinema, si mette in moto per la sua missione.

La discussione sulla Brexit in Gran Bretagna ha tenuto banco, com’è normale che sia, fino a diventare una vera e propria ossessione per gli inglesi; Andy infatti decide di immolarsi nell’impresa una volta sfinito dalle continue discussioni con amici e conoscenti. "Desidero mostrare il meglio di quello che il continente ha da offrire; di ricordare di quale grande privilegio i cittadini britannici si stanno per privare, quando non potranno più viaggiare, vivere e lavorare in Europa senza dover avere a che fare con la burocrazia".

Storia di Andy, che gira l'Europa scrivendo "Stop Brexit" con un Gps per penna
 therogueconsultant.com
  Stop Brexit - The Rogue Consultant

Un’idea tanto strana quanto romantica quella di Andy che al momento si trova in Finlandia alle prese con la lettera P del suo messaggio. Un’idea che sarebbe dovuta costare poco più di 5 mila sterline ma il calcolo non teneva conto del web che, tramite Twitter e Instagram, si è fermato ad osservare la folle impresa dell’inglese passo dopo passo e adesso Andy è sommerso di richieste di cittadini europei pronti ad accoglierlo a braccia aperte nelle loro case; forse per diventare anche loro parte di una storia che ha dell’incredibile o forse perché l’inglese, a prescindere dal messaggio politico, mostra un nuovo modo “positivo”, come lui stesso lo definisce, di veicolare un pensiero e, più in generale, di vivere. “Rogue Consultant”, il consulente ribelle, così come si autodefinisce, alla fine della sua impresa avrà guidato più di 300 ore in 32 paesi diversi; l’Italia sarà toccata al Nord dalla lettera E.  



Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it