Il discorso di Martin Luther King usato nello spot Fca invita a non spendere soldi per le auto

L'uso del sermone tenuto ad Atlanta per vendere pick-up ram (in Italia li conosciamo come Dodge) ha suscitato una rapida reazione sui social.

Il discorso di Martin Luther King usato nello spot Fca invita a non spendere soldi per le auto

Usereste in uno spot per vendere auto un discorso in cui si chiede alle persone di non spendere soldi per le auto? Fca l'ha fatto, nello spot più importante della stagione per il mercato americano: quello andato in onda durante il Super Bowl. Il Washington Post riporta che le parole del celebre sermone che Martin Luther King tenne il 4 febbraio del 1968 - esattamente 50 anni prima della messa in onda dello spot - contengono una esplicita critica della spesa per le automobili (e in particolare proprio delle Chrysler, insieme alle Cadillac), ma sono state accuratamente espunte dai montatori.

L'uso del sermone tenuto ad Atlanta per vendere pick-up ram (in Italia li conosciamo come Dodge) ha suscitato una rapida reazione sui social. Lo spot mostra momenti di impegno di cittadini americani, come un uomo sudato che fa flessioni, e momenti di eroismo, come un pompiere che trasporta un ragazzo fuori da un edificio in fiamme. Mostra anche un pick-up che trasporta una chiesa. Ciò che l'annuncio del Super Bowl non include è la parte del sermone di King in cui mette in guardia contro i pericoli di spendere troppo quando si acquista un'auto.

Vi è mai capitato di vedere gente che compra auto che non può permettersi? Avete visto persone andare in giro in Cadillac e Chrysler quando non guadagnano abbastanza per avere una buona Ford Modello T?

Come se non bastasse, il King Center, fondato dalla moglie del reverendo, Coretta Scott, ha twittato che il centro e il suo amministratore delegato, Bernice King, figlia minore dei King, non approvano l'uso delle sue parole nelle pubblicità.

Eric D. Tidwell, che gestisce la proprietà intellettuale di King, è l'uomo che ha dato il via libera all'uso del sermone nella pubblicità. "Quando lo spot fu presentato alla King Estate, ne fummo piacevolmente colpiti" ha detto al Washington Post, "il messaggio generale della pubblicità incarnava la filosofia di King che la vera grandezza è raggiunta servendo gli altri". Fiat Chrysler Automobiles ha difeso la pubblicità, realizzata dall'agenzia pubblicitaria di Chicago Highdive: "Abbiamo lavorato a stretto contatto con i rappresentanti del lascito di Martin Luther King per ricevere le necessarie approvazioni e i loro rappresentanti hanno avuto una parte molto importante in ogni fase del processo creativo".

Per molti commentatori, riporta Nbc News, la pubblicità sembra cooptare l'icona dei diritti civili al servizio del mercato e di un patriottismo cui King si oppose fortemente, osteggiando la guerra del Vietnam e sostenendo che le spese militari avrebbero dovuto essere dirottate per aiutare i poveri. 

 



Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it