Spagna: Catalogna va al voto, grandi favoriti gli indipendentisti

(AGI) - Barcellona, 26 set. - La Catalogna va domani al voto,un voto che gli analisti e la stampa spagnola definiscono"storico" perche' potrebbe avvicinare la regioneall'indipendenza. I sondaggi danno infatti per vittoriosi ipartiti separatisti, che oggi hanno taciuto, nel rispetto delsilenzio elettorale, dopo aver presentato le elezioni come iltrampolino verso un futuro svincolato da Madrid. "Le piu'importanti elezioni del periodo democratico" dalla morte diFrancisco Franco, le ha definite El Mundo mentre per ilcatalano La Vanguardia quello di domani sara' un appuntamento"speciale", che probabilmente vedra' il tasso di affluenza alvoto

(AGI) - Barcellona, 26 set. - La Catalogna va domani al voto,un voto che gli analisti e la stampa spagnola definiscono"storico" perche' potrebbe avvicinare la regioneall'indipendenza. I sondaggi danno infatti per vittoriosi ipartiti separatisti, che oggi hanno taciuto, nel rispetto delsilenzio elettorale, dopo aver presentato le elezioni come iltrampolino verso un futuro svincolato da Madrid. "Le piu'importanti elezioni del periodo democratico" dalla morte diFrancisco Franco, le ha definite El Mundo mentre per ilcatalano La Vanguardia quello di domani sara' un appuntamento"speciale", che probabilmente vedra' il tasso di affluenza alvoto piu' alto nella storia elettorale della regione. Sebbene il premier spagnolo si sia molto speso per impedireun esito separatista e fermato il referendum, i catalanisembrano orientati a dar fiducia al presidente della regioneArtur Mas e alla sua road map, che nel 2017 prevede la nascitadella Catalogna indipendente. Se cio' dovesse verificarsi, laSpagna perderebbe il 16% della propria popolazione (7,5 milionidi abitanti), un quarto delle esportazioni, un quintodell'intera produzione economica iberica e centinaia dimigliaia di coste strategiche sul Mediterraneo. La parola d'ordine dell'indipendenza sembra, inoltre, averunificato buona parte delle fazioni politiche catalane, finoalla formazione di una lista "Insieme per il Si'" che vedeinsieme il conservatore Mas e la sinistra di EsquerraRepubblicana, in grado, secondo gli ultimi sondaggi, diconquistare la maggioranza in parlamento. (AGI).