Siria: opposizione, no ad una fase di transizione con Assad

(AGI/NOVA) - Damasco, 29 set - L'opposizione siriana respingequalsiasi ipotesi relativa ad una fase di transizione verso lademocrazia in Siria che comprenda la presenza di Bashar alAssad. In una nota diffusa alla stampa si legge che laCoalizione nazionale delle forze rivoluzionariedell'opposizione siriana chiede una soluzione giusta e politicadella crisi, che si basi sul documento di Ginevra e sullarisoluzione dell'Onu 2118 sull'eliminazione delle armi chimichein Siria, "respingendo ogni tentativo di mettere da parte larivoluzione siriana". Inoltre, per l'opposizione siriana "lapresenza russa in Siria e' finalizzata unicamente a proteggereil regime di

(AGI/NOVA) - Damasco, 29 set - L'opposizione siriana respingequalsiasi ipotesi relativa ad una fase di transizione verso lademocrazia in Siria che comprenda la presenza di Bashar alAssad. In una nota diffusa alla stampa si legge che laCoalizione nazionale delle forze rivoluzionariedell'opposizione siriana chiede una soluzione giusta e politicadella crisi, che si basi sul documento di Ginevra e sullarisoluzione dell'Onu 2118 sull'eliminazione delle armi chimichein Siria, "respingendo ogni tentativo di mettere da parte larivoluzione siriana". Inoltre, per l'opposizione siriana "lapresenza russa in Siria e' finalizzata unicamente a proteggereil regime di Assad". Il riferimento e' al rafforzamento dellapresenza militare russa a Latakia, roccaforte alawita (la settasciita di Assad) lungo la costa occidentale del paesemediorientale. Dalle foto satellitari diffuse dai mediainternazionali si evince che i militari russi avrebberocompletato due piste per il decollo di aerei da guerra inSiria. Le basi si aggiungono ai mezzi militari terrestri esistemi anti-missile SA-22 (alcuni ipotizzano anche S-300),velivoli ed elicotteri d'attacco in grado di colpire bersagli aterra trasportati in queste settimane a Latakia. Gli armamentisono aumentati in particolare dopo l'attacco con colpi dimortaio che nei giorni scorsi ha colpito l'ambasciata russa aDamasco. Inoltre sarebbero giunti presso l'aeroporto Bassel alAssad di Latakia dodici bombardieri tattici a bassa quota Su-24Fencer, dodici aerei da attacco al suolo e supporto ravvicinatoSu-25 Frogfoot e quattro supercaccia Su-30SM. L'entrata incampo della Russia, che in queste settimane ha aumentato le sueforniture di armi all'esercito siriano, ha dato nuovo slancioad Assad, consentendo in particolare all'aviazione dicontrattaccare i terroristi in aree rimaste per mesi sotto lostretto controllo dello Stato islamico.(AGI).