Siria: opposizione moderata e islamisti uniti contro piano Onu

(AGI) - Istanbul, 3 ott. - In Siria le fazioni islamiste el'opposizione moderata, sia nella componente politica che inquella militare, hanno respinto il piano per porre fine allaguerra civile avanzato a luglio dall'inviato speciale dell'Onu,Staffan de Mistura. Si tratta di un'iniziativa basata sullacreazione di quattro 'gruppi di lavoro', una sorta di comitatidi esperti, cui affidare l'organizzazione di colloquifinalizzati, sempre sotto l'egida dell'Onu, alla convocazionedi una nuova conferenza internazionale di pace. Venerdi', parlando al Palazzo di Vetro davantiall'Assemblea Generale, il ministro degli Esteri siriano, WalidMouallem, aveva annunciato la disponibilita' delle autorita'

(AGI) - Istanbul, 3 ott. - In Siria le fazioni islamiste el'opposizione moderata, sia nella componente politica che inquella militare, hanno respinto il piano per porre fine allaguerra civile avanzato a luglio dall'inviato speciale dell'Onu,Staffan de Mistura. Si tratta di un'iniziativa basata sullacreazione di quattro 'gruppi di lavoro', una sorta di comitatidi esperti, cui affidare l'organizzazione di colloquifinalizzati, sempre sotto l'egida dell'Onu, alla convocazionedi una nuova conferenza internazionale di pace. Venerdi', parlando al Palazzo di Vetro davantiall'Assemblea Generale, il ministro degli Esteri siriano, WalidMouallem, aveva annunciato la disponibilita' delle autorita' diDamasco a prendervi parte, pur sottolineando la natura"preliminare" e "non vincolante" di tali consultazioni, daconsiderarsi "essenzialmente uno scambio di idee". Nemmeno 24ore dopo e' arrivata la bocciatura della variegata galassiaostile a Bashar al-Assad. "Noi riteniamo che l'iniziativa deicosiddetti 'gruppi di lavoro', nella sua attuale forma e con isuoi meccanismi confusi, si limiti a creare il perfettocontesto per riprodurre l'attuale regime", recita un comunicatoattribuito collettivamente alla rispolverata CoalizioneNazionale Siriana, principale cartello delle opposizioni inesilio, ma sottoscritto anche dagli uffici politici di diversefrange che le sono estranee, come per esempio Ahrar al-Sham,cartello di formazioni salafite vincolate con un patto dialleanza al Fronte al-Nusra, diramazione locale di al-Qaeda.Tra gli aderenti anche la Divisione 101, a sua volta gia'vicina ai qaedisti, legata al Fronte Islamico ma al contempoarmata dagli Stati Uniti. Nella nota comune, frutto di una serie di incontri avvenutinei giorni scorsi a Istanbul, si sottolinea tra l'altro che ilpiano di de Mistura non tiene in alcun conto "la maggior parte"delle risoluzioni del Consiglio di Sicurezza sul conflittosiriano, comprese quelle relative all'eliminazione delle armichimiche e al mantenimento incondizionato di corridoiumanitari. Si ribadisce inoltre che per "Assad e i pilastri delsuo regime" non c'e' posto nell'avvenire del Paese, e tantomeno in un eventuale governo di transizione. Sebbene nel testonon se ne faccia menzione, fonti riservate hanno riferito chele fazioni firmatarie hanno condannato i raid aerei lanciatitre giorni fa dalla Russia, e che la situazione in pienaevoluzione probabilmente condurra' a un rinvio di un nuovovertice tra le diverse anime dell'opposizione, in origineprevisto per la meta' di ottobre. (AGI)