Scontro Fbi-Apple, Cupertino tolga cane da guardia

Richiesta dei federali al Congresso Usa, l'azienda di Tim Cook ci lasci aprire la serratura

Scontro Fbi-Apple, Cupertino tolga cane da guardia
Apple Fbi iphone strage san bernardino california - afp

Washington - Apple e Fbi rinnovano il loro scontro nelle rispettive audizioni tenute ieri davanti al Congresso Usa. "Chiediamo a Apple di togliere il suo cattivo cane da guardia e di lasciarci aprire la serratura" dice il direttore James Comey, rinnovando la sua richiesta a Apple di sbloccare l'iPhone di uno degli autori della strage di San Bernardino. "L'Fbi - replica il responsabile legale di apple, Bruce Sewell - ci chiede di abbassare la guardia sulla sicurezza dei nostri prodotti". Il repubblicano, Jim Sensenbrenner, nel corso del dibattivo, si è rivolto a Apple, sostenendo che "non credo vi piacerà quello deciderà il Congresso". (AGI)