Salta il cessate fuoco, Israele riprende i raid

(AGI) - Roma, 15 lug. - Si e' subito richiuso lo spiraglio peruna cessazione delle ostilita' tra Israele e Hamas. Il governodi Benjamin Netanyahu aveva accettato l'iniziativa egiziana perun cessate il fuoco a partire da questa mattina alle 9 (le 8 inItalia), interrompendo i raid sull'enclave palestinese. Dopo lareazione negativa di Hamas, tuttavia, che continuato abersagliare lo Stato ebraico con 35 razzi, nel pomeriggio sonoripresi gli attacchi aerei contro la Striscia di Gaza che hannocolpito almeno due obiettivi. Era stato il braccio armato di Hamas, le Brigate Ezzedinal-Qassam, a bocciare ogni

Salta il cessate fuoco, Israele riprende i raid
(AGI) - Roma, 15 lug. - Si e' subito richiuso lo spiraglio peruna cessazione delle ostilita' tra Israele e Hamas. Il governodi Benjamin Netanyahu aveva accettato l'iniziativa egiziana perun cessate il fuoco a partire da questa mattina alle 9 (le 8 inItalia), interrompendo i raid sull'enclave palestinese. Dopo lareazione negativa di Hamas, tuttavia, che continuato abersagliare lo Stato ebraico con 35 razzi, nel pomeriggio sonoripresi gli attacchi aerei contro la Striscia di Gaza che hannocolpito almeno due obiettivi. Era stato il braccio armato di Hamas, le Brigate Ezzedinal-Qassam, a bocciare ogni ipotesi di tregua. "Se il contenutodi questa proposta e' quel che sembra, si tratterebbe di unaresa e noi la rigettiamo senza appello". Dalle parole ai fatti,con il lancio di almeno 35 razzi verso il sud, il centro e ilnord di Israele anche dopo la scadenza per l'entrate in vigoredella tregua. Due razzi sono stati intercettati da Iron Domenel centro di Israele, altri due su Ofakim e Rehovot. Il premier, Benjamin Netanyahu, ha avvertito Hamas che seil lancio di razzi continuera', la risposta di Israele sara'ancora piu' dura: "Inasprireremo le nostre operazioni, colsostegno di elementi responsabili nella comunita'internazionale, il nostro fine era e resta quello di garantirela tranquillita' agli abitanti israeliani". Il presidente dell'Anp, Abu Mazen, ha fatto sapere chesostiene la proposta egiziana per riportare la calma fraIsraele e la Striscia di Gaza e ha lanciato un appello "a tuttele parti" perche' favoriscano la mediazione del Cairo perrisparmiare ulteriori vittime al popolo palestinese e "nelsupremo interesse nazionale". Domani Abu Mazen sara' al Cairoper incontrare il capo di Stato egiziano, Abdel Fattah al-Sisi. Questa sera il leader palestinese ricevera' il ministrodegli Esteri, Federica Mogherini, che questa mattina e'arrivata in Israele e, accompagnata dal collega, AvigdorLieberman, si e' recata ad Ashdod, la citta' fra le piu'bersagliate dai razzi. Intanto il bilancio delle vittime palestinesi eracontinuato a salire nella notte, prima della sospensione deiraid israeliani, arivando ad almeno 194 morti e 1400 feriti. La tensione resta alta: con un provvedimento a sorpresa, Hamasha deciso di impedire da oggi il transito fra Gaza ed Israeleattraverso il valico di Erez. La misura, afferma un comunicato,riguarda anche i giornalisti stranieri, nonche' i malatipalestinesi che progettavano oggi di sottoporsi a cure inIsraele. Hamas esige ora garanzie internazionali per lasicurezza del proprio personale al confine dopo che nei giorniscorsi la aviazione israeliana ha bombardato i suoi uffici.